I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente usate nel...
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente usate nel trattamento delle acque reflue per ottenere un effluente chiarificato.
Nello specifico le acque decantate defluiranno attraverso uno speciale pacco lamellare, configurato in modo da suddividere il volume disponibile in unità elementari disposte in parallelo, in cui l’acqua percorre lo spazio interposto fra i vari condotti con un moto in regime laminare assai favorevole per una efficace separazione delle particelle non solubili nella massa liquida.
Pertanto i principali vantaggi derivanti dall’utilizzo del disoleatore lamellare in alternativa ai separatori tradizionali sono principalmente: riduzione delle superfici di separazione abbinata ad una elevata efficienza di rimozione degli oli, eliminazione delle correnti preferenziali, notevole elasticità di funzionamento rispetto al variare delle portate, limitata manutenzione, durata nel tempo.
Per un ulteriore affinamento la massa liquida viene fatta defluire attraverso uno speciale filtro adsorbente a coalescenza, utile al trattenimento di quelle piccole tracce di grassi ed oli eventualmente presenti e sfuggite nelle prime fasi di trattamento.
Inoltre sulla tubazione di uscita è inserito un dispositivo di chiusura automatica a galleggiante (otturatore) che, attivato da un determinato livello di liquido leggero accumulato in superficie, chiude lo scarico impedendo la fuoriuscita dell’olio.
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare sono realizzati con gli innovativi “FRC Gazebo System” o “SCC Gazebo System”.
Leggi altro
20 Dicembre 2017 ·   1 anno fa
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente usate nel...
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente usate nel trattamento delle acque reflue per ottenere un effluente chiarificato.
Nello specifico le acque decantate defluiranno attraverso uno speciale pacco lamellare, configurato in modo da suddividere il volume disponibile in unità elementari disposte in parallelo, in cui l’acqua percorre lo spazio interposto fra i vari condotti con un moto in regime laminare assai favorevole per una efficace separazione delle particelle non solubili nella massa liquida.
Pertanto i principali vantaggi derivanti dall’utilizzo del disoleatore lamellare in alternativa ai separatori tradizionali sono principalmente: riduzione delle superfici di separazione abbinata ad una elevata efficienza di rimozione degli oli, eliminazione delle correnti preferenziali, notevole elasticità di funzionamento rispetto al variare delle portate, limitata manutenzione, durata nel tempo.
Per un ulteriore affinamento la massa liquida viene fatta defluire attraverso uno speciale filtro adsorbente a coalescenza, utile al trattenimento di quelle piccole tracce di grassi ed oli eventualmente presenti e sfuggite nelle prime fasi di trattamento.
Inoltre sulla tubazione di uscita è inserito un dispositivo di chiusura automatica a galleggiante (otturatore) che, attivato da un determinato livello di liquido leggero accumulato in superficie, chiude lo scarico impedendo la fuoriuscita dell’olio.
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare sono realizzati con gli innovativi “FRC Gazebo System” o “SCC Gazebo System”.
Leggi altro
20 Dicembre 2017 ·   1 anno fa
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente usate nel...
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente usate nel trattamento delle acque reflue per ottenere un effluente chiarificato.
Nello specifico le acque decantate defluiranno attraverso uno speciale pacco lamellare, configurato in modo da suddividere il volume disponibile in unità elementari disposte in parallelo, in cui l’acqua percorre lo spazio interposto fra i vari condotti con un moto in regime laminare assai favorevole per una efficace separazione delle particelle non solubili nella massa liquida.
Pertanto i principali vantaggi derivanti dall’utilizzo del disoleatore lamellare in alternativa ai separatori tradizionali sono principalmente: riduzione delle superfici di separazione abbinata ad una elevata efficienza di rimozione degli oli, eliminazione delle correnti preferenziali, notevole elasticità di funzionamento rispetto al variare delle portate, limitata manutenzione, durata nel tempo.
Per un ulteriore affinamento la massa liquida viene fatta defluire attraverso uno speciale filtro adsorbente a coalescenza, utile al trattenimento di quelle piccole tracce di grassi ed oli eventualmente presenti e sfuggite nelle prime fasi di trattamento.
Inoltre sulla tubazione di uscita è inserito un dispositivo di chiusura automatica a galleggiante (otturatore) che, attivato da un determinato livello di liquido leggero accumulato in superficie, chiude lo scarico impedendo la fuoriuscita dell’olio.
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare sono realizzati con gli innovativi “FRC Gazebo System” o “SCC Gazebo System”.
Leggi altro
20 Dicembre 2017 ·   1 anno fa
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente usate nel...
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente usate nel trattamento delle acque reflue per ottenere un effluente chiarificato.
Nello specifico le acque decantate defluiranno attraverso uno speciale pacco lamellare, configurato in modo da suddividere il volume disponibile in unità elementari disposte in parallelo, in cui l’acqua percorre lo spazio interposto fra i vari condotti con un moto in regime laminare assai favorevole per una efficace separazione delle particelle non solubili nella massa liquida.
Pertanto i principali vantaggi derivanti dall’utilizzo del disoleatore lamellare in alternativa ai separatori tradizionali sono principalmente: riduzione delle superfici di separazione abbinata ad una elevata efficienza di rimozione degli oli, eliminazione delle correnti preferenziali, notevole elasticità di funzionamento rispetto al variare delle portate, limitata manutenzione, durata nel tempo.
Per un ulteriore affinamento la massa liquida viene fatta defluire attraverso uno speciale filtro adsorbente a coalescenza, utile al trattenimento di quelle piccole tracce di grassi ed oli eventualmente presenti e sfuggite nelle prime fasi di trattamento.
Inoltre sulla tubazione di uscita è inserito un dispositivo di chiusura automatica a galleggiante (otturatore) che, attivato da un determinato livello di liquido leggero accumulato in superficie, chiude lo scarico impedendo la fuoriuscita dell’olio.
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare sono realizzati con gli innovativi “FRC Gazebo System” o “SCC Gazebo System”.
Leggi altro
20 Dicembre 2017 ·   1 anno fa
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente usate nel...
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente usate nel trattamento delle acque reflue per ottenere un effluente chiarificato.
Nello specifico le acque decantate defluiranno attraverso uno speciale pacco lamellare, configurato in modo da suddividere il volume disponibile in unità elementari disposte in parallelo, in cui l’acqua percorre lo spazio interposto fra i vari condotti con un moto in regime laminare assai favorevole per una efficace separazione delle particelle non solubili nella massa liquida.
Pertanto i principali vantaggi derivanti dall’utilizzo del disoleatore lamellare in alternativa ai separatori tradizionali sono principalmente: riduzione delle superfici di separazione abbinata ad una elevata efficienza di rimozione degli oli, eliminazione delle correnti preferenziali, notevole elasticità di funzionamento rispetto al variare delle portate, limitata manutenzione, durata nel tempo.
Per un ulteriore affinamento la massa liquida viene fatta defluire attraverso uno speciale filtro adsorbente a coalescenza, utile al trattenimento di quelle piccole tracce di grassi ed oli eventualmente presenti e sfuggite nelle prime fasi di trattamento.
Inoltre sulla tubazione di uscita è inserito un dispositivo di chiusura automatica a galleggiante (otturatore) che, attivato da un determinato livello di liquido leggero accumulato in superficie, chiude lo scarico impedendo la fuoriuscita dell’olio.
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare sono realizzati con gli innovativi “FRC Gazebo System” o “SCC Gazebo System”.
Leggi altro
20 Dicembre 2017 ·   1 anno fa
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente usate nel...
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente usate nel trattamento delle acque reflue per ottenere un effluente chiarificato.
Nello specifico le acque decantate defluiranno attraverso uno speciale pacco lamellare, configurato in modo da suddividere il volume disponibile in unità elementari disposte in parallelo, in cui l’acqua percorre lo spazio interposto fra i vari condotti con un moto in regime laminare assai favorevole per una efficace separazione delle particelle non solubili nella massa liquida.
Pertanto i principali vantaggi derivanti dall’utilizzo del disoleatore lamellare in alternativa ai separatori tradizionali sono principalmente: riduzione delle superfici di separazione abbinata ad una elevata efficienza di rimozione degli oli, eliminazione delle correnti preferenziali, notevole elasticità di funzionamento rispetto al variare delle portate, limitata manutenzione, durata nel tempo.
Per un ulteriore affinamento la massa liquida viene fatta defluire attraverso uno speciale filtro adsorbente a coalescenza, utile al trattenimento di quelle piccole tracce di grassi ed oli eventualmente presenti e sfuggite nelle prime fasi di trattamento.
Inoltre sulla tubazione di uscita è inserito un dispositivo di chiusura automatica a galleggiante (otturatore) che, attivato da un determinato livello di liquido leggero accumulato in superficie, chiude lo scarico impedendo la fuoriuscita dell’olio.
I Disoleatori Statici a Pacco Lamellare sono realizzati con gli innovativi “FRC Gazebo System” o “SCC Gazebo System”.
Leggi altro
20 Dicembre 2017 ·   1 anno fa
I Disoleatori Statici consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente utilizzate nel trattamento delle...
I Disoleatori Statici consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente utilizzate nel trattamento delle acque reflue per ottenere un effluente chiarificato.
Per un ulteriore affinamento la massa liquida viene fatta defluire attraverso uno speciale filtro adsorbente a coalescenza, utile al trattenimento di quelle piccole tracce di grassi ed oli eventualmente presenti e sfuggite nelle prime fasi di trattamento.
Le sostanze oleose separate vengono raccolte nel comparto interno di accumulo oli.
Per una sicura ritenzione delle sostanze oleose sulla tubazione di uscita è inserito un dispositivo di chiusura automatica che, attivato da un determinato livello di liquido leggero accumulato in superficie, chiude lo scarico impedendo la fuoriuscita dell’olio.
I Disoleatori Statici sono realizzati con gli innovativi “FRC Gazebo System” o “SCC Gazebo System”.
Leggi altro
20 Dicembre 2017 ·   1 anno fa
I Disoleatori Statici consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente utilizzate nel trattamento delle...
I Disoleatori Statici consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente utilizzate nel trattamento delle acque reflue per ottenere un effluente chiarificato.
Per un ulteriore affinamento la massa liquida viene fatta defluire attraverso uno speciale filtro adsorbente a coalescenza, utile al trattenimento di quelle piccole tracce di grassi ed oli eventualmente presenti e sfuggite nelle prime fasi di trattamento.
Le sostanze oleose separate vengono raccolte nel comparto interno di accumulo oli.
Per una sicura ritenzione delle sostanze oleose sulla tubazione di uscita è inserito un dispositivo di chiusura automatica che, attivato da un determinato livello di liquido leggero accumulato in superficie, chiude lo scarico impedendo la fuoriuscita dell’olio.
I Disoleatori Statici sono realizzati con gli innovativi “FRC Gazebo System” o “SCC Gazebo System”.
Leggi altro
20 Dicembre 2017 ·   1 anno fa
I Disoleatori Statici consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente utilizzate nel trattamento delle...
I Disoleatori Statici consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente utilizzate nel trattamento delle acque reflue per ottenere un effluente chiarificato.
Per un ulteriore affinamento la massa liquida viene fatta defluire attraverso uno speciale filtro adsorbente a coalescenza, utile al trattenimento di quelle piccole tracce di grassi ed oli eventualmente presenti e sfuggite nelle prime fasi di trattamento.
Le sostanze oleose separate vengono raccolte nel comparto interno di accumulo oli.
Per una sicura ritenzione delle sostanze oleose sulla tubazione di uscita è inserito un dispositivo di chiusura automatica che, attivato da un determinato livello di liquido leggero accumulato in superficie, chiude lo scarico impedendo la fuoriuscita dell’olio.
I Disoleatori Statici sono realizzati con gli innovativi “FRC Gazebo System” o “SCC Gazebo System”.
Leggi altro
20 Dicembre 2017 ·   1 anno fa
I Disoleatori Statici consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente utilizzate nel trattamento delle...
I Disoleatori Statici consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente utilizzate nel trattamento delle acque reflue per ottenere un effluente chiarificato.
Per un ulteriore affinamento la massa liquida viene fatta defluire attraverso uno speciale filtro adsorbente a coalescenza, utile al trattenimento di quelle piccole tracce di grassi ed oli eventualmente presenti e sfuggite nelle prime fasi di trattamento.
Le sostanze oleose separate vengono raccolte nel comparto interno di accumulo oli.
Per una sicura ritenzione delle sostanze oleose sulla tubazione di uscita è inserito un dispositivo di chiusura automatica che, attivato da un determinato livello di liquido leggero accumulato in superficie, chiude lo scarico impedendo la fuoriuscita dell’olio.
I Disoleatori Statici sono realizzati con gli innovativi “FRC Gazebo System” o “SCC Gazebo System”.
Leggi altro
20 Dicembre 2017 ·   1 anno fa
I Disoleatori Statici consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente utilizzate nel trattamento delle...
I Disoleatori Statici consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente utilizzate nel trattamento delle acque reflue per ottenere un effluente chiarificato.
Per un ulteriore affinamento la massa liquida viene fatta defluire attraverso uno speciale filtro adsorbente a coalescenza, utile al trattenimento di quelle piccole tracce di grassi ed oli eventualmente presenti e sfuggite nelle prime fasi di trattamento.
Le sostanze oleose separate vengono raccolte nel comparto interno di accumulo oli.
Per una sicura ritenzione delle sostanze oleose sulla tubazione di uscita è inserito un dispositivo di chiusura automatica che, attivato da un determinato livello di liquido leggero accumulato in superficie, chiude lo scarico impedendo la fuoriuscita dell’olio.
I Disoleatori Statici sono realizzati con gli innovativi “FRC Gazebo System” o “SCC Gazebo System”.
Leggi altro
20 Dicembre 2017 ·   1 anno fa
I Disoleatori Statici consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente utilizzate nel trattamento delle...
I Disoleatori Statici consentono di ottenere, per gravità, la sedimentazione e la disoleazione delle particelle sospese di peso specifico differente da quello dell’acqua.
È una delle operazioni più diffusamente utilizzate nel trattamento delle acque reflue per ottenere un effluente chiarificato.
Per un ulteriore affinamento la massa liquida viene fatta defluire attraverso uno speciale filtro adsorbente a coalescenza, utile al trattenimento di quelle piccole tracce di grassi ed oli eventualmente presenti e sfuggite nelle prime fasi di trattamento.
Le sostanze oleose separate vengono raccolte nel comparto interno di accumulo oli.
Per una sicura ritenzione delle sostanze oleose sulla tubazione di uscita è inserito un dispositivo di chiusura automatica che, attivato da un determinato livello di liquido leggero accumulato in superficie, chiude lo scarico impedendo la fuoriuscita dell’olio.
I Disoleatori Statici sono realizzati con gli innovativi “FRC Gazebo System” o “SCC Gazebo System”.
Leggi altro
20 Dicembre 2017 ·   1 anno fa
Nessuna foto disponibile
Drop a file here to upload.
Impossibile caricare il contenuto. Riprova.