FLAC e FLAC3D

FLAC è utilizzato da università, centri di ricerca del CNR, studi di progettazione geotecnica, studi di geologia, società di progettazione infrastrutturale e progettisti nel settore civile e della difesa del territorio e del suolo. Ideale per effettuare calcoli per fondazioni, cedimenti, capacità portanti, pendii, paratie, gallerie, filtrazioni, consolidazione e studio dei fenomeni di creep e termici. Permette di costruire modelli piani con la versione 2D, con possibilità di definire funzioni, procedure e leggi costitutive personalizzate. Include possibilità di simulazione di numerose leggi costitutive del terreno dalla più diffusa “Mohr-Coulomb“, a quelle più raffinate come il “Cam-Clay“. FLAC gestisce con il metodo delle differenze finite qualsiasi calcolo che coinvolga terreno e...
FLAC è utilizzato da università, centri di ricerca del CNR, studi di progettazione geotecnica, studi di geologia, società di progettazione infrastrutturale e progettisti nel settore civile e della difesa del territorio e del suolo. Ideale per effettuare calcoli per fondazioni, cedimenti, capacità portanti, pendii, paratie, gallerie, filtrazioni, consolidazione e studio dei fenomeni di creep e termici. Permette di costruire modelli piani con la versione 2D, con possibilità di definire funzioni, procedure e leggi costitutive personalizzate. Include possibilità di simulazione di numerose leggi costitutive del terreno dalla più diffusa “Mohr-Coulomb“, a quelle più raffinate come il “Cam-Clay“. FLAC gestisce con il metodo delle differenze finite qualsiasi calcolo che coinvolga terreno e struttura. La geometria da studiare viene impostata con semplicità e senza alcun vincolo, le fasi realizzative sono descrivibili con completezza e possono contemplare tutti gli interventi tipici che perturbano lo stato di sollecitazione di un dato sito, incluso l’intervento con infrastrutture murarie o di altro genere (paratie, fondazioni, tirantature, etc). FLAC calcola il nuovo stato di equilibrio, a condizione che esista, e ne presenta i risultati in forma grafica sotto forma di stato di sforzo per terreno e strutture, stato di deformazione, linee di filtrazione, etc..
Leggi altro
20 Novembre 2017
FLAC è utilizzato da università, centri di ricerca del CNR, studi di progettazione geotecnica, studi di geologia, società di progettazione infrastrutturale e progettisti nel settore civile e della difesa del territorio e del suolo.
Ideale per...
FLAC è utilizzato da università, centri di ricerca del CNR, studi di progettazione geotecnica, studi di geologia, società di progettazione infrastrutturale e progettisti nel settore civile e della difesa del territorio e del suolo.
Ideale per effettuare calcoli per fondazioni, cedimenti, capacità portanti, pendii, paratie, gallerie, filtrazioni, consolidazione e studio dei fenomeni di creep e termici.
Permette di costruire modelli piani con la versione 2D, con possibilità di definire funzioni, procedure e leggi costitutive personalizzate.
Include possibilità di simulazione di numerose leggi costitutive del terreno dalla più diffusa “Mohr-Coulomb“, a quelle più raffinate come il “Cam-Clay“.
FLAC gestisce con il metodo delle differenze finite qualsiasi calcolo che coinvolga terreno e struttura. La geometria da studiare viene impostata con semplicità e senza alcun vincolo, le fasi realizzative sono descrivibili con completezza e possono contemplare tutti gli interventi tipici che perturbano lo stato di sollecitazione di un dato sito, incluso l’intervento con infrastrutture murarie o di altro genere (paratie, fondazioni, tirantature, etc).
FLAC calcola il nuovo stato di equilibrio, a condizione che esista, e ne presenta i risultati in forma grafica sotto forma di stato di sforzo per terreno e strutture, stato di deformazione, linee di filtrazione, etc..
Leggi altro
20 Novembre 2017 ·   2 anni fa
Nessuna foto disponibile
Drop a file here to upload.
Impossibile caricare il contenuto. Riprova.