Link copied to your clipboard
Filter Timeline:
Elementi Appuntati
Attività recenti
  • CHIESA DI SAN GIACOMO APOSTOLO - FERRARA

    Il 16 Ottobre del 2021 è stato finalmente inaugurato il complesso parrocchiale e la chiesa di San Giacomo Apostolo di Ferrara. Come gli stessi progettisti hanno dichiarato, il processo è stato molto lento e ha richiesto molto investimento sia di risorse...
    CHIESA DI SAN GIACOMO APOSTOLO - FERRARA

    Il 16 Ottobre del 2021 è stato finalmente inaugurato il complesso parrocchiale e la chiesa di San Giacomo Apostolo di Ferrara. Come gli stessi progettisti hanno dichiarato, il processo è stato molto lento e ha richiesto molto investimento sia di risorse economiche che professionali. Progettare una chiesa nuova è oggi molto complicato, anche dal punto di vista simbolico, ma lo studio Miralles Tagliabue EMBT, capitanato dall’architetta Benedetta Tagliabue, ha decisamente vinto questa sfida, sfida nuova per il suo team. A promuoverne la costruzione, fu la Conferenza Episcopale Italiana (CEI), dieci anni fa, in occasione della sesta edizione dei Progetti Pilota, iniziativa che prevedeva la progettazione di tre nuovi edifici ecclesiastici. La chiesa disegnata da Tagliabue è in evidente contrasto con l’architettura classica della città di Ferrara e si presenta con un’impostazione scultorea di matrice organica. La chiesa possiede uno spazio circolare e avvolgente con una forma archetipica e spirituale che ispira il raccoglimento, ma è nel contempo piena di luce, racconta Tagliabue, arricchita dalle opere dell’artista Enzo Cucchi. Gli interni della chiesa mostrano la volontà del team di creare una connessione fra il nuovo architettonico e il tessuto urbano. Cucchi, assistito da don Roberto Tagliaferri per l'interpretazione liturgica, ha posto grandi croci in pietra serena su ciascuna delle pareti della chiesa e del battistero. Al loro interno sono stati installati pezzi in ceramica nera del laboratorio ceramico Studio D'Arte Gaeta, in cui spiccano in bassorilievo i disegni dell’artista che rappresentano momenti dell'Antico e del Nuovo Testamento. Il cemento a vista è esaltato dalla presenza solenne della pietra serena. La copertura liturgica è una trama lignea, per la quale Tagliabue si è immaginata “un’umile capanna, fatta di canne e cemento grezzo”. Posta “in sospensione”, la croce sacra, anziché essere ancorata verticalmente a una parete, è stata realizzata con travi di recupero, provenienti dalla ristrutturazione del municipio ferrarese e viene colpita dalla luce naturale, proveniente dall’alto.
    “L'ispirazione è venuta un giorno mentre stavamo analizzando il territorio e l'ambiente, quando abbiamo visto il cielo di Ferrara pieno di mongolfiere per il festival internazionale, che si svolge ogni anno a settembre. Immaginiamo cosi una chiesa leggera e accogliente, che viene dal cielo e si colloca nel luogo dove la comunità cristiana ne ha più bisogno, una chiesa contemporanea, ricca di forza e di simbolismi, sorprendente e familiare allo stesso tempo, ispirata ai primi tempi della chiesa” spiega Benedetta Tagliabue, co-fondatrice dello studio Miralles Tagliabue EMBT.
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Eduardo Pardo è entrata nel gruppo
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Facchiano Enrico è entrata nel gruppo
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Cappellini Maurizio è entrata nel gruppo
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • CISA Serrature Ad
    Scopri i prodotti CISA
    https://www.edilbim.it/brands/cisa/
  • Un giardino botanico o una guglia luminescente, ecco i nuovi progetti per Notre Dame

    Due giorni dopo l’incendio di Notre Dame, il primo ministro francese, Édouard Philippe, ha annunciato un concorso internazionale rivolto alla presentazione di progetti su come ricostruire la cattedrale.

    Con...
    Un giardino botanico o una guglia luminescente, ecco i nuovi progetti per Notre Dame

    Due giorni dopo l’incendio di Notre Dame, il primo ministro francese, Édouard Philippe, ha annunciato un concorso internazionale rivolto alla presentazione di progetti su come ricostruire la cattedrale.

    Con questa decisione, si è aperto il dibattito sull’opportunità di ricostruire la guglia così come pensata da Viollet-le-Duc (nel XIX secolo) o di crearne una nuova conforme alle tecniche e alle sfide del giorno d’oggi. Ciò che è chiaro è la difficoltà di ricostruire un monumento storico.

    Le proposte presentate dai diversi studi di architettura sono molto diverse: si va dal giardino botanico sul tetto, alla guglia in stile Burj Khalifa passando per un design postmoderno. Di seguito vi alcuni schizzi.
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Fabrizio Marchese è entrata nel gruppo
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
Non ci sono ancora attività.
Impossibile caricare il contenuto. Riprova.