Link copied to your clipboard
Filter Timeline:
Elementi Appuntati
Attività recenti
  • Regenerative High-Rise il grattacielo in legno modulare anti-demolizione

    Il grattacielo in legno Regenerative High-Rise ha vinto la menzione d’Onore nel concorso eVolo 2022 ed è il primo grattacielo in legno modulare concepito per non essere mai demolito. Si tratta di un concept realizzato dai...
    Regenerative High-Rise il grattacielo in legno modulare anti-demolizione

    Il grattacielo in legno Regenerative High-Rise ha vinto la menzione d’Onore nel concorso eVolo 2022 ed è il primo grattacielo in legno modulare concepito per non essere mai demolito. Si tratta di un concept realizzato dai colossi dell’ingegneria e del Real Estate, Haptic Green e Ramboll. Gli autori di quest'idea hanno pensato di realizzare l'opera nella stazione della metropolitana Grønland di Oslo un sito dal potenziale unico, dove la metropolitana incontra il fiume sovrastante e il suo adiacente percorso ciclabile e fluviale. La nuova torre diventa quindi un collegamento verticale di queste reti di trasporto esistenti e in via di sviluppo, in particolare l'uso crescente delle vie d'acqua della città per i traghetti elettrici. La torre è una sfida dei rifiuti nell'industria delle costruzioni. La soluzione strutturale si basa sul concetto di "hard floor / soft floor", in cui la sovrastruttura della torre comprende un pavimento rigido permanente ogni tre livelli e un volume flessibile libero al di sopra. L'idea alla base della filosofia "hard floor / soft floor" è quella di allontanarsi dalle tradizionali strutture statiche e di creare una nuova tipologia di urbanistica verticale dal design rigenerativo nel suo nucleo, garantendo così una flessibilità futura per i cambiamenti. I piani rigidi sono concepiti come costruzioni composite in legno che utilizzano elementi di telaio in acciaio riciclato e piani in legno lamellare (CLT). Il sistema di supporto dei carichi verticali e laterali è costituito da una combinazione di colonne composite in acciaio lamellare e da un nucleo centrale in calcestruzzo prefabbricato. I volumi del "pavimento morbido" saranno riempiti con componenti abitativi modulari plug-and-play che possono includere strutture elementari ed elementi volumetrici completi prefiniti. I sistemi MEP "hard floor" includeranno riscaldamento, raffreddamento e ventilazione, che saranno elementi prefabbricati plug-and-play. Un obiettivo chiave per i sistemi ingegneristici del grattacielo rigenerativo è l'attenzione alla gestione delle emissioni di carbonio nel ciclo di vita. Il telaio strutturale principale è concepito come una struttura in legno-composito, che sfrutta i vantaggi offerti dal calcestruzzo prefabbricato verde, dall'acciaio riciclato e dal legno per ridurre e sequestrare il carbonio nella struttura.
    Leggi altro
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • ELASTICOFarm e Bplan progettano L’edificio che scende le scale

    In una zona residenziale di Jesolo vede il realizzarsi di un edificio residenziale e commerciale progettato dallo studio ELASTICOFarm e Bplan Studio, completato nel 2021. L'edificio è riconosciuto come Le bâtiment descendant...
    ELASTICOFarm e Bplan progettano L’edificio che scende le scale

    In una zona residenziale di Jesolo vede il realizzarsi di un edificio residenziale e commerciale progettato dallo studio ELASTICOFarm e Bplan Studio, completato nel 2021. L'edificio è riconosciuto come Le bâtiment descendant l’escalier e cioè L’edificio che scende le scale per la sua caratteristica principale data proprio dalle scale. Lo studio guidato da Stefano Pujatti dà vita a un’opera di grande impatto che spicca nel tessuto urbano per affermare una nuova, dinamica centralità urbana senza modificarla o deturparla ma nel pieno rispetto dell'ambiente circostante.

    L'edificio si trova a pochi metri dal litorale emergendo dal tessuto urbano con le sue forme e le sue altezze. La struttura si dvide nettamente tra l'anima commerciale e quella residenziale, composta da otto piani, distinte da un “piano fantasma” sulla copertura. Si tratta di uno spazio aperto, separato dalla strada, pensato come luogo di socialità e accoglienza dei cittadini anche di passaggio. Questo spazio, che estende idealmente l’idea di spazio pubblico all’interno dell’edificio, è caratterizzato da una soluzione strutturale esuberante che permette ai piani superiori di svincolarsi dal tessuto urbano. I piani residenziali, sospesi e disposti a arco di cerchio, sono sorretti da una serie di pilastri in acciaio. Il tutto gode della massima esposizione al sole, di ampie terrazze e vista verso la grande laguna veneziana, con le Dolomiti a fare da sfondo. Aree comuni e private si alternano su tutti i piani residenziali e commerciali, realizzando ballatoi che caratterizzano il lato nord dell’edificio. La vista dell'edificio regala un’immagine dinamica e fatta di contrasti, non solo di spazi ma anche di colori e materia che giocano un ruolo importante in tutta l'opera architettonica.

    "Le bâtiment descendant l’escalier" è frutto di un progetto di ricerca e sperimentazione, l'intervento urbano mette in evidenza la sfida accolta, che come hanno definito i progettisti “gioca l’ambiguo ruolo di rispondere alle esigenze degli investitori proprio mentre critica e rivisita un programma funzionale e spaziale per cercare nuove potenzialità e promuovere un modo diverso di rapportarsi con l’ambiente urbano, con quello naturale e con i suoi abitanti”. La qualità e l'unicità del progetto stanno nella capacità di sfruttare la posizione e la tipologia edilizia per dare vita a un’architettura in cui si instaura un rapporto tra spazi privati, spazi condivisi e dimensione pubblica. Ed è proprio lo spazio condiviso che, in quest'architettura, diventa protagonista di una vincente sperimentazione.
    Leggi altro
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Simone Cellitti è entrata nel gruppo
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Progetto: Viktoria family house

    Viktoria, nome del cliente che l'ha commissionato, è una family house che si trova a Vals, in Alto Adige, a circa 1350 metri sul livello del mare realizzata dall'architetto Andreas Gruber. Il luogo, prevalentemente agricolo, è caratterizzato da pendii montuosi in...
    Progetto: Viktoria family house

    Viktoria, nome del cliente che l'ha commissionato, è una family house che si trova a Vals, in Alto Adige, a circa 1350 metri sul livello del mare realizzata dall'architetto Andreas Gruber. Il luogo, prevalentemente agricolo, è caratterizzato da pendii montuosi in forte ascesa e da foreste a vette brulle. Qui la maggior parte degli edifici sono molto semplici nelle loro forme con tetti inclinati e una scelta ridotta di materiali.
    Andreas Gruber, insieme al suo team, ha sviluppato un concetto per Viktoria che richiama e accoglie il paesaggio e la cultura edilizia del luogo come la superficie ruvida dei rivestimenti che è una metafora per la costruzione in legno tradizionale della valle oppure come uso del calcestruzzo che crea un legame diretto con il paesaggio roccioso. Lo spazio si presenta in un volume compatto di tre piani con un tetto a capanna isoscele, accessibili tramite una scala interna diritta nella zona centrale dell'edificio. L'ingresso principale è al piano terra dove si può subito trovare un ampio soggiorno, una camera dei genitori con un bagno e una toilette diurna. Nella mansarda, invece, ci sono altre due camere da letto e un bagno dove, attraverso l'apertura di una finestra, si può ammirare il cielo e lo spazio alto sopra la zona giorno. Il garage, le cantine e il locale tecnico, invece, si trovano nel seminterrato. Visto dall'interno, sono garantite viste mirate sul paesaggio naturale.
    L'aspetto esterno dell'edificio residenziale è caratterizzato da superfici funzionali e resistenti alle intemperie. In contrasto, le finestre in legno di larice danno all'edificio un carattere accogliente e allo stesso tempo caldo. Esternamente, sulle facciate, sono state create profonde incisioni a forma di imbuto, che portano la luce del sole all'interno dell'edificio al piano abitativo. Ci sono anche aree lounge protette dalle intemperie con gli usi corrispondenti all'interno dell'involucro dell'edificio. La compattezza della forma e la riduzione all'essenziale conferiscono a Vicktoria un carattere iconico che gli permette di fondersi inconfondibilmente con il paesaggio naturale come pietra residenziale.


    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Progetto: Casa SLD

    Abitazione ecosostenibile, ideata per offrire benessere e tempo di qualità. Casa SLD, ideata dallo studio m12 Architettura Design capitanato guidato dall’architetto Michelangelo Olivieri, è stata pensata come un “dono” di un figlio ai propri genitori.

    Un luogo dove...
    Progetto: Casa SLD

    Abitazione ecosostenibile, ideata per offrire benessere e tempo di qualità. Casa SLD, ideata dallo studio m12 Architettura Design capitanato guidato dall’architetto Michelangelo Olivieri, è stata pensata come un “dono” di un figlio ai propri genitori.

    Un luogo dove rifugiarsi dopo una vita di sacrifici e per godersi il tempo insieme ala propria famiglia, ai figli e ai nipoti. Una casa scaldata non soltanto dai raggi del sole ma anche dall'amore per i propri cari. Scatola preziosa e confortevole, dai colori tenui e avvolgenti, dove poter conservare i ricordi più importanti. Per valorizzare al massimo una superficie di poco più di 100 mq, il progetto sviluppa in altezza e prevede quattro livelli, connessi tra di loro e collegati da un ascensore, resi accessibili e fruibili anche da persone anziane. L’accostamento di tecnologie avanzate a materiali naturali rregalano un risultato dall’estetica pulita, minimale, in totale sintonia con il contesto urbano in cui è stata inserita.

    Al piano terra è collocata la camera degli ospiti, dotata di bagno e destinata ai giovani nipoti. Proseguendo si può trovare un garage mimetizzato dal rivestimento esterno e a seguire arriviamo al primo piano, il cuore della Casa SLD. Qui, infatti, c'è la cucina e la sala da pranzo, luoghi di incontro e dle tempo trqascorso con gli altri. Adiacente, è possibile trovare un bagno degli ospiti e un vano ripostiglio. Parte della casa appositamente creata per ospitare le riunioni di famiglia e i pranzi domenicali, concept su cui verte l'intero progetto. Racchiusa da grandi vetrate e con un bagno allo stesso livello, troviamo la zona notte, al secondo piano, dal quale è possibile avere una vista mozzafiato sul cielo. Questo elemento fa avere la sensazione di un continuo con l’esterno ed è circondata da una piccola zona wellness, composta da terrazza e piscina scoperta, dotata di nuoto controcorrente e idromassaggio. Ideata per offrire ai propri abitanti la possibilità di svolgere attività motoria.

    All’apice dell’edificio, troviamo la zona solarium protetta e delineata da eleganti travi in acciaio bianche che paiono proteggere questo piccolo ed elegante scrigno. I pavimenti della casa sono in gres nei primi due livelli e in parquet di olmo naturale trattato ad olio per la zona notte, mentre le terrazze sono rivestite da gres effetto legno.
    Il legno, la pietra, il vetro ed il bianco dell'intonaco costituiscono la naturale palette di questo pro- getto per allinearsi, con raffinatezza, ai colori tipici del territorio e delle case tradizionali pugliesi. L’uso di pannelli termodinamici per la produzione di acqua calda, il riscaldamento a pavimento gestito da una pompa di calore e le schermature solari in legno, insieme alla coibentazione ed ai vetri a taglio termico, sono la ciliegina sulla torta che rendono questa casa ancora più preziosa ed energeticamente sostenibile.

    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Maxa Air conditioning Ad
    Scopri la gamma
    Maxa Air Conditioning
    https://www.maxa.it/
  • Progetto Metamorfose

    Siamo in Olanda nella città di Rijswijk dove il progetto Metamorfose ha preso forma all’interno di un vecchio edificio per uffici recentemente ristrutturato.

    La casa di Astrid Kohler e Wim van Sluijs, utilizza solo sistemi per porte scorrevoli Ermetika per sfruttare al...
    Progetto Metamorfose

    Siamo in Olanda nella città di Rijswijk dove il progetto Metamorfose ha preso forma all’interno di un vecchio edificio per uffici recentemente ristrutturato.

    La casa di Astrid Kohler e Wim van Sluijs, utilizza solo sistemi per porte scorrevoli Ermetika per sfruttare al meglio gli spazi della casa e ottimizzare la sua disposizione interna. Questa costruzione di 215 metri quadrati è stata totalmente edificata in modalità self-building con l’aiuto della loro famiglia e amici.
    L’intera casa ospita un totale di 6 persone, è composta nella zona giorno da un soggiorno/cucina open space, una dispensa, un bagno per gli ospiti, una lavanderia, un ripostiglio e un piccolo ufficio; nella zona notte invece include un totale di 5 camere da letto. Una camera principale con bagno privato e una cabina armadio, e 4 altre camere servite da due bagni. 

    Per quanto riguarda le porte interne, l’utilizzo del controtelaio per porte scorrevoli classiche Evokit ha dato ad Astrid e Wim l’opportunità di cimentarsi nell’assemblaggio del controtelaio, processo che hanno trovato divertente e istruttivo, oltre a doversi poi occupare del suo successivo inserimento nella tramezzatura di cartongesso.
    La porta scorrevole è un ottimo modo per organizzare lo spazio interno della casa ed evitare ingombri inutili ma è anche in grado di dettare l'aspetto estetico della casa. Citando le loro parole: “poiché questo sistema è inserito all'interno della parete, è stato possibile ottenere un ambiente molto pulito e minimale, che era esattamente quello che stavamo cercando. Complessivamente, possiamo dire che siamo soddisfatti al 100% della nostra scelta, funziona tutto perfettamente!”
    Scopri Evokit
     https://www.edilbim.it/prodotto/evokit/
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Federica Seregni è entrata nel gruppo
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Eduardo Pardo è entrata nel gruppo
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Carolina Collaro è entrata nel gruppo
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Chiara Fornaro è entrata nel gruppo
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Metalmek Illuminazione Ad
    Metalmek è BIM ready
    https://www.edilbim.it/brands/metalmekilluminazione/
    Consulta il catalogo prodotti e scarica gli oggetti BIM da inserire nei tuoi progetti
  • Brickell Flatiron a Miami, uno degli edifici più alti della zona finanziaria

    Il Brickell Flatiron è un’opera di architettura e design sorta a Miami (1001 South Miami Avenue, Miami, FL 33130). Una torre di 64 piani, uno dei più alti edifici residenziali del quartiere al centro di Miami.

    Il...
    Brickell Flatiron a Miami, uno degli edifici più alti della zona finanziaria

    Il Brickell Flatiron è un’opera di architettura e design sorta a Miami (1001 South Miami Avenue, Miami, FL 33130). Una torre di 64 piani, uno dei più alti edifici residenziali del quartiere al centro di Miami.

    Il nuovo high rise ospita 549 unità con una Spa al 64° piano sospesa nel cielo a 224 metri di altezza. Per le unità abitative, dalle planimetrie spaziose grazie alle forme curvilinee della struttura, sono previste tipologie da 1 a 5 camere da letto, attici e residenze duplex.

    Le unità sono arredate secondo un progetto su misura e con arredi e finiture italiani di altissima qualità. Le diverse aree delle abitazioni sono studiate per offrire ai residenti confort, bellezza, lusso e unicità. La hall della torre, dove il progetto riprende all’interno il tema delle curve che caratterizza l’esterno, è immersa nella luce naturale che penetra dalle grandi vetrate a tutta altezza ed è arricchita con opere d’arte di Julian Schnabel.

    Le cucine sono completamente accessoriate Snaidero, con piano in acciaio e ripiani in pietra, piano cottura e forno in acciaio inox elettrici, mentre i bagni avranno arredi firmati Milldue con doppio lavabo, il tutto Made in Italy. L’illuminazione è a incasso, i pavimenti in gres porcellanato italiano. Ogni abitazione è dotata di ampi balconi ellittici con vista panoramica e di numerosi sistemi tecnologici di ultima generazione.

    Le aree comuni e le amenities riservate ai condomini, sviluppate tra interno ed esterno, si trovano ai piani diciassette e diciotto, dove sono a disposizione piscina olimpionica, sala cinema, area dedicata alla degustazione dei vini, spazio per eventi, sala giochi e centro affari.

    Perla di Brickell Flatiron, posizionata al 64° piano, è la Sky Spa, sospesa nel cielo con vista a 360 gradi su Miami, che comprende piscina panoramica, centro benessere e fitness con servizi terapeutici, bagno turco privato, sauna e spogliatoi. Presente anche una palestra di ultima generazione, di 586 metri quadri, dotata di attrezzi cardiovascolari e sollevamento pesi di alta tecnologia, di una sala aerobica, e dove è possibile frequentare corsi di pilates e yoga. Un ambiente sofisticato e incontaminato grazie alla combinazione tra le materie prime, onice, avorio e marmo abbinati a metalli caldi, ottone, bronzo e rame.

    I servizi sono studiati per soddisfare ogni esigenza: la portineria e il garage aperti 24H, servizio self service di biciclette e deposito, sei ascensori ad alta velocità e montacarichi.
    L'illuminazione è un elemento chiave in tutto il progetto, che usa il contrasto tra luci soffuse e sgargianti per definire gli ambienti e distinguere gli spazi interni ed esterni, questo risulta più evidente sia nella Sky Spa che nella Lobby al piano terra in cui c’è una stretta connessione tra outdoor e indoor.

    Grazie alla combinazione di ricche finiture di pregio ed elementi naturali, gli ambienti sono eleganti e contemporanei pur evocando la sensazione del senza tempo.
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Tommaso Bordini è entrata nel gruppo
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Casarini Roberta è entrata nel gruppo
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Facchiano Enrico è entrata nel gruppo
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
Non ci sono ancora attività.
Impossibile caricare il contenuto. Riprova.