Link copied to your clipboard
Filter Timeline:
Elementi Appuntati
Attività recenti
  • “Sound Wave Building” - Nuovo Polo Powersoft
    by Alfonso Femia / Atelier(s) Alfonso Femia

    Località: Scandicci (FI), Italia
    Concorso Vinto: 2022
    Redazione Progetto Definitivo: Giugno 2023
    Redazione Progetto Esecutivo: Gennaio 2024

    Descrizione del Progetto

    Il progetto per la realizzazione...
    “Sound Wave Building” - Nuovo Polo Powersoft
    by Alfonso Femia / Atelier(s) Alfonso Femia

    Località: Scandicci (FI), Italia
    Concorso Vinto: 2022
    Redazione Progetto Definitivo: Giugno 2023
    Redazione Progetto Esecutivo: Gennaio 2024

    Descrizione del Progetto

    Il progetto per la realizzazione della nuova sede produttiva di Powersoft a Scandicci rappresenta un’importante tappa nello sviluppo architettonico e industriale della zona. Con un’area di intervento di 45.500 m² e un edificio di 9.300 m², il nuovo headquarter mira a integrare funzionalità produttive avanzate con un design innovativo e sostenibile.

    Committente: Bluesky immobiliare s.r.l.
    Progettista: Alfonso Femia / Atelier(s) Alfonso Femia
    Ingegneria Strutturale: B&C Associati
    Ingegneria Impiantistica: FOR Engineering Architecture

    Caratteristiche Principali

    Hall Vetrata: La hall di ingresso, con la sua ampia vetrata, non solo accoglie i visitatori con la reception ma funge anche da spazio multifunzionale, ospitando sale riunioni e aree break. Questa vetrata offre una vista panoramica sul parco centrale, creando una connessione visiva continua tra l’interno e l’esterno dell’edificio.

    Sistema Produttivo e Magazzino: Al piano terra si trova la catena produttiva e di immagazzinamento dei prodotti Powersoft, concepita come un “zoccolo attivo” in diretto contatto con l’asse industriale di via del Parlamento Europeo. Le linee produttive sfruttano al massimo la luce naturale grazie al doppio affaccio.

    Area Direzionale: I piani superiori sono dedicati agli uffici e alle aree di rappresentanza, caratterizzati da una facciata interamente vetrata e rivestita da una pelle metallica in lamiera stirata, che avvolge l’intero perimetro dell’edificio.


    “La hall vetrata, ingresso principale al nuovo headquarter, ospita non solo la reception ma anche attività di supporto come sale riunioni e aree break. La grande vetrata consente di percepire tutta la dimensione del parco centrale ponendosi come punto di continuità con esso.” - Alfonso Femia
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Giordano Sandrini ha abbandonato il gruppo
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Nuovo headquarters PharmaNutra S.p.A.
    By Caponi e Arrighi Associati

    La cultura del benessere al centro: le soluzioni in alluminio Schüco scelte per il nuovo headquarters dell’azienda toscana PharmaNutra S.p.A.

    Nome Progetto: nuovo headquarters PharmaNutra S.p.A.
    Luogo: Pisa, Toscana
    Progettazio...
    Nuovo headquarters PharmaNutra S.p.A.
    By Caponi e Arrighi Associati

    La cultura del benessere al centro: le soluzioni in alluminio Schüco scelte per il nuovo headquarters dell’azienda toscana PharmaNutra S.p.A.

    Nome Progetto: nuovo headquarters PharmaNutra S.p.A.
    Luogo: Pisa, Toscana
    Progettazione: Caponi e Arrighi Associati

    Sistemi in alluminio Schüco utilizzati:

    Sistema per facciate verticali in alluminio Schüco FWS 50 bicolore: esterno RAL 9005 nero opaco – interno RAL 9010 bianco puro
    All’ingresso: sistema per facciate in alluminio FWS 50 SG
    Sistema per porte in alluminio Schüco ADS 75.SI inserito in facciata, vetrate e con pannello complanare
    Sistema per finestre in alluminio Schüco AWS 114 SG a sporgere
    Area guardiania e magazzini: sistema per finestre in alluminio Schüco AWS 75.SI+
    Uffici direzionali: sistema alzante-scorrevole Schüco ASE 80.HI Design Line
    In copertura: sistema in alluminio per facciate Schüco FWS 60 + sistema apribile a sporgere in alluminio Schüco AWS 57 RO (lucernario)
    ALB Passive a pala rettangolare da 300 mm

    Serramentista Schüco Partner: Badoer Infissi srl
    Foto credits: Pietro Savorelli

    Il progetto

    Un lotto di più di 11.800 mq, nella zona nord di Pisa, ospita il nuovo headquarters di PharmaNutra S.p.A., azienda farmaceutica e nutraceutica dedicata allo sviluppo di complementi nutrizionali e dispositivi medici innovativi, efficaci e sicuri. L’intervento, diretto dallo studio Caponi e Arrighi Associati, ha visto la sostituzione e il recupero di alcuni edifici dismessi nel complesso industriale, per trovare spazio a facilities, uffici direzionali e produzione.

    I punti sostanziali del progetto hanno riguardato da un lato l’efficientamento energetico dell’intero fabbricato e la sostenibilità “sociale” delle nuove costruzioni, pensate fin da subito in ottica di accessibilità, flessibilità e fruibilità degli spazi; dall’altro, la ricerca del massimo comfort termico, acustico e illuminotecnico indoor, di modo da favorire il benessere di collaboratori e ospiti.

    La sede si sviluppa su due piani. Il piano terra accoglie le sale riunioni, la mensa e la palestra aziendale; il piano primo ha la forma di un parallelepipedo sostenuto da due travi “Warren” laterali, che consentono di collegare questa parte dell’edificio con la produzione tramite un ponte lungo ca. 22 m; inoltre, le travi sostengono un aggetto di 9 mt nella testata est, dove ci sono i locali direzionali. Al primo piano si trovano anche gli uffici open space: questi due settori sono messi in relazione da un ballatoio, che affaccia sul doppio volume della hall.

    Perché Schüco

    Una progettazione virtuosa determina il benessere negli ambienti indoor, in particolare sui luoghi di lavoro, dove le esigenze di fruibilità degli spazi possono variare e potersi relazionare coi colleghi in modo flessibile è importante.

    Nell’headquarters PharmaNutra S.p.A., gli infissi sono tra gli elementi che maggiormente contribuiscono a far star bene le persone. Ecco perché i progettisti hanno scelto fin da subito le soluzioni in alluminio Schüco: la combinazione e l’integrazione di sistemi standard già presenti a catalogo per facciate, porte, finestre e scorrevoli ha soddisfatto le aspettative della committenza, raggiungendo senza compromessi architettonici il risultato immaginato, anche in termini di prestazioni. Schüco Italia è stato il giusto partner, con la sensibilità per ascoltare, comprendere e tradurre i desideri in progetto realizzabile.

    Da parte della Direzioni Lavori, l’organizzazione della cantieristica è stata attenta e scrupolosa fin nei minimi dettagli: dalla supervisione dei raccordi dei serramenti sulle strutture edili all’interno e all’esterno, fino al costante e puntuale controllo di conformità di ogni singola posa in opera. I lavori di installazione sono stati eseguiti a regola d’arte, per durare nel tempo.


    I sistemi in alluminio Schüco

    Connubio eccellente di design e performance, le caratteristiche intrinseche delle soluzioni in alluminio Schüco hanno portato molteplici vantaggi:

    - Mantenere la pulizia formale dell’involucro nel suo complesso, con un effetto “tutto vetro” di forte impatto;

    È stato possibile grazie alla completa integrazione, senza soluzione di continuità, degli apribili Schüco AWS 114 SG nei sistemi in alluminio per facciata Schüco FWS 50.

    - Personalizzare l’architettura dell’edificio conferendo un aspetto accattivante alla facciata, preservandone la funzionalità e tenendo sotto controllo i consumi;

    L’applicazione dei sistemi di schermatura solare Schüco ALB (Aluminium Louvre Blades) con lamelle rettangolari passive ha inciso su questi aspetti. Le lamelle fisse di grandi dimensioni sono state posizionate in senso orizzontale a ca. 1 metro di distanza da facciata e finestre per assicurare un’ombreggiatura efficace in ogni momento della giornata, tutto l’anno. Ciò ha consentito di regolare l’incidenza solare e di diminuire – soprattutto nella parte esposta a sud – un carico termico importante. In questo modo, si sono anche limitate le spese di raffrescamento, riducendo il fabbisogno energetico della costruzione nel suo complesso. La collocazione a distanza dalla parete ha consentito di ricavare un ambiente esterno a disposizione dei dipendenti, usato come spazio leisure nei momenti di pausa e relax.

    - Favorire l’illuminazione naturale degli ambienti, per un comfort ottimale;

    Grazie al design minimale e ai profili di anta snelli, i serramenti in alluminio Schüco facilitano l’ingresso della luce naturale negli ambienti, massimizzando il benessere. Nella hall d’ingresso, per esempio, è stata ottenuta una copertura vetrata di oltre 100 mq sfruttando la compatibilità tra i sistemi Schüco AW RO 70 (lucernario) e i sistemi in alluminio per facciate a montanti e traversi Schüco FWS 60 qui utilizzati. La permeabilità della finestra dall’alto consente una cascata di raggi solari che si riversa all’interno in modo pieno e omogeneo, rendendo accoglienti e armoniosi gli spazi.

    - Connettere indoor e outdoor, in un dialogo osmotico costante;

    Ampio respiro nei due uffici direzionali: con i sistemi alzanti-scorrevoli Schüco ASE 80.HI sono state realizzate delle pareti vetrate di ampie dimensioni (3.500 x 3.500 mm cioè il massimo sostenibile dal sistema). I profili di anta estremamente snelli amplificano anche qui l’apporto di luce naturale, a vantaggio non solo della salute psicofisica di chi vive gli spazi, ma anche di un maggior risparmio energetico, dovuto a un isolamento termico eccellente. Il montante centrale Design Line di soli 40 mm garantisce una visuale continua sul panorama esterno, in un continuo dialogo tra indoor e outdoor: è inoltre possibile accedere agevolmente al terrazzo, proprio come richiesto dalla proprietà. Con questa configurazione, l’abbattimento acustico raggiunge i 43 dB: silenzio garantito in caso di meeting o altri momenti in cui fosse necessaria tranquillità.
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • CRIF21: Innovazione e Sostenibilità nel Nuovo Centro Direzionale di Bologna
    by Politecnica

    Nel novembre del 2023, la città di Bologna ha inaugurato CRIF21, il nuovo centro direzionale di CRIF S.p.A., situato nella storica zona di Lame. Questo progetto rappresenta un significativo passo avanti...
    CRIF21: Innovazione e Sostenibilità nel Nuovo Centro Direzionale di Bologna
    by Politecnica

    Nel novembre del 2023, la città di Bologna ha inaugurato CRIF21, il nuovo centro direzionale di CRIF S.p.A., situato nella storica zona di Lame. Questo progetto rappresenta un significativo passo avanti nella trasformazione urbana dell'area, reintegrando uno spazio precedentemente inutilizzato in un moderno polo di attività direzionale.

    Un Progetto All'insegna dell'Eco-Sostenibilità

    CRIF21 non è solo un edificio; è un manifesto di come la moderna architettura d'uffici possa essere sostenibile e rispettosa dell'ambiente. Progettato con un focus sui principi ESG (Environmental, Social, Governance), l'edificio si distingue per la sua efficienza energetica e per il suo impegno verso l'ottenimento della Certificazione LEED® Platinum, oltre a raggiungere la Classe Energetica A4. Strutturato su sei piani fuori terra e due interrati, il centro estende la sua superficie per oltre 10.000 metri quadrati, adibiti interamente a uso direzionale.

    Tecnologia e Design al Servizio dell'Ambiente

    La visione all'avanguardia di CRIF21 si riflette nelle tecnologie implementate, come il sistema di Building Automation, che consente un controllo ottimale delle performance energetiche dell'edificio. L'uso esclusivo dell'energia elettrica, eliminando il gas, sottolinea ulteriormente l'impegno verso una sostenibilità integrale. L'edificio è progettato per massimizzare l'uso della luce naturale, riducendo così la necessità di illuminazione artificiale grazie a sistemi di dimmerizzazione avanzati che adattano l'intensità delle luci interne in base alla luce esterna.

    Un Dialogo Aperto con il Paesaggio Urbano

    L'architettura di CRIF21 dialoga con il contesto urbano circostante attraverso una progettazione che valorizza la trasparenza e l'apertura. Il disegno dei prospetti e l'articolazione volumetrica dell'edificio mirano a creare un ambiente di lavoro che si estenda verso l'esterno, offrendo viste dinamiche e aperte sulla città.

    Un Oasi Verde nel Cuore di Bologna

    Il cuore verde di CRIF21 è rappresentato dalla corte centrale, un giardino di oltre 2000 metri quadrati. Questo spazio non solo amplia l'area lavorativa, ma funge anche da polmone verde che mitiga l'effetto isola di calore, tipico delle aree urbane densamente costruite. Le soluzioni bioclimatiche esterne, integrate nell'edificio, contribuiscono inoltre al raffrescamento degli spazi interni durante i mesi più caldi.

    Un Impegno Concreto Verso il Risparmio Idrico

    La gestione sostenibile del ciclo dell'acqua è un altro pilastro del progetto CRIF21. Un sistema idrico avanzato per la gestione delle acque grigie è stato implementato per ridurre il consumo di acqua potabile, dimostrando un impegno concreto verso la sostenibilità ambientale a lungo termine.

    In sintesi, CRIF21 è un esempio brillante di come l'architettura moderna possa abbracciare pienamente i principi di sostenibilità, tecnologia e design innovativo, posizionando Bologna all'avanguardia delle città europee orientate al futuro eco-sostenibile.
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Giordano Sandrini è entrata nel gruppo
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Spartherm Ad
    Spartherm è un'azienda tedesca che produce focolari, celle di combustione, stufe a legna ed accumuli di calore: prodotti affidabili nel tempo di qualità certificata, per cui l'elevatissima componente tecnologica consente di raggiungere ottimi livelli di potenze e rendimento.
    Spartherm
    https://www.edilbim.it/brands/spartherm/
  • Tamedia Office: il “giocattolo” in legno di Shigeru Ban

    Nel cuore di Zurigo, un'imponente testimonianza di innovazione architettonica e sostenibilità sfida i limiti della tradizione. L'edificio Tamedia Office, progettato dall'acclamato architetto Shigeru Ban, si staglia come un'icona moderna...
    Tamedia Office: il “giocattolo” in legno di Shigeru Ban

    Nel cuore di Zurigo, un'imponente testimonianza di innovazione architettonica e sostenibilità sfida i limiti della tradizione. L'edificio Tamedia Office, progettato dall'acclamato architetto Shigeru Ban, si staglia come un'icona moderna che fonde l'antica tecnica della carpenteria giapponese con l'eleganza delle costruzioni svizzere.

    Il Matrimonio tra Cultura Orientale e Occidentale

    Shigeru Ban, vincitore del prestigioso Premio Pritzker nel 2014, ha creato un'opera che riflette la fusione armoniosa tra le tradizioni architettoniche orientali e occidentali. L'ispirazione per il Tamedia Office deriva dall'antica arte della carpenteria giapponese e dai giochi tradizionali nipponici. Questa fusione creativa ha dato vita a un edificio in legno che si erge come simbolo di sostenibilità e innovazione.

    La Rivoluzione del Legno: Un'Opera senza Confini Metallici

    Una delle caratteristiche più sorprendenti del Tamedia Office è l'assenza di rinforzi metallici nella sua struttura. Grazie a incastri sagomati ad hoc e a connessioni in legno microlamellare, l'edificio si regge interamente sulle sue membra di legno. Questa scelta non solo riduce l'impronta ambientale dell'edificio, ma dimostra anche la durabilità e la versatilità del legno come materiale da costruzione.

    Sostenibilità al Cuore del Progetto

    L'edificio Tamedia non è solo un'opera d'arte architettonica, ma anche un esempio tangibile di impegno verso la sostenibilità ambientale. Ogni dettaglio, dagli spazi interni alla facciata esterna, è stato progettato per massimizzare l'efficienza energetica e ridurre l'impatto ambientale. L'utilizzo di legno certificato proveniente da foreste gestite in modo sostenibile, insieme a sistemi di riscaldamento geotermico e ventilazione naturale, rende questo edificio un modello di eco-sostenibilità.

    L'Eleganza della Simplicità: Arredi in Cartone

    Nel suo costante impegno per la sostenibilità, Shigeru Ban ha anche progettato gli arredi dell'edificio utilizzando il cartone come materiale principale. Questi mobili unici, parte della collezione "Carta Collection", incarnano l'estro creativo dell'architetto giapponese e dimostrano che anche i materiali più semplici possono trasformarsi in opere d'arte funzionali e sostenibili.


    Il Tamedia Office rappresenta molto più di un semplice edificio per uffici. È un'ode all'innovazione, alla sostenibilità e alla bellezza del legno come materiale da costruzione. Attraverso la visione audace di Shigeru Ban, Zurigo accoglie un'icona architettonica che ispirerà generazioni future a perseguire l'eccellenza e a abbracciare la sostenibilità in ogni ambito della vita.
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Milano, la nuova Casa BFF firmata OBR: Un'icona dell'architettura urbana e della sostenibilità

    by Open Building Research - OBR

    Nel cuore del quartiere del Portello a Milano, Casa BFF si erge come una nuova pietra miliare dell'architettura contemporanea. Progettata da Open Building Research...
    Milano, la nuova Casa BFF firmata OBR: Un'icona dell'architettura urbana e della sostenibilità

    by Open Building Research - OBR

    Nel cuore del quartiere del Portello a Milano, Casa BFF si erge come una nuova pietra miliare dell'architettura contemporanea. Progettata da Open Building Research (OBR), questa sede centrale del BFF Banking Group non è solo un edificio, ma un ponte vibrante tra la comunità locale e l'ambiente circostante. Inaugurata entro la fine dell'anno, questa struttura abbraccia la città con un design audace e una visione sostenibile.

    Una nuova icona urbana

    Casa BFF è molto più di un semplice luogo di lavoro. È un'imponente presenza architettonica che si distingue per il suo impegno verso la comunità e l'ambiente circostante. Allontanandosi dall'allineamento stradale di viale Scarampo, questa struttura crea una nuova piazza, un luogo di incontro e condivisione aperto a tutti.

    Un connubio di sostenibilità e innovazione

    L'approccio di OBR a Casa BFF non si limita all'estetica, ma abbraccia anche la sostenibilità ambientale. La grande copertura non solo offre un'architettura iconica, ma funge anche da fonte di energia rinnovabile. Con oltre 2.300 metri quadrati di pannelli fotovoltaici, Casa BFF produce 360 Megawattora/anno, dimostrando l'impegno del BFF Banking Group per la sostenibilità. La struttura ha ricevuto la prestigiosa certificazione Leed Platinum e Well Gold, attestando i suoi alti standard ambientali.

    Spazi interni flessibili e accoglienti

    All'interno di Casa BFF, l'attenzione all'ergonomia e al benessere dei dipendenti è evidente. Gli spazi interni sono progettati per massimizzare la flessibilità e la personalizzazione, offrendo una varietà di layout e aree comuni per favorire la collaborazione e il senso di appartenenza.

    Le voci dei protagonisti

    Paolo Brescia, architetto e socio fondatore di OBR, sottolinea l'importanza di Casa BFF come un progetto urbano che restituisce qualcosa alla comunità. Salvatore Messina, presidente di BFF Banking Group, enuncia l'impegno del gruppo verso la riqualificazione urbana e il coinvolgimento della comunità. Giuseppe Dibari, managing director di Deerns Italia, evidenzia il ruolo di Casa BFF come esempio di eccellenza nell'architettura sostenibile e sociale.

    Riconoscimenti internazionali

    La nuova sede di BFF Banking Group ha ricevuto il prestigioso premio "Best New Development" al Mipim di Cannes. Questo riconoscimento sottolinea l'innovazione e la sostenibilità di Casa BFF, che si distingue tra oltre duecento progetti internazionali.

    OBR Open Building Research e Deerns Italia: Partner per l'innovazione

    OBR Open Building Research, fondato nel 2000 da Paolo Brescia e Tommaso Principi, è un punto di riferimento nell'architettura urbana e sociale. Con numerosi progetti iconici e premi internazionali, OBR continua a ridefinire il panorama architettonico contemporaneo. Deerns Italia, con oltre novant'anni di esperienza nell'ingegneria dei servizi edilizi, si impegna a promuovere soluzioni sostenibili e all'avanguardia per i progetti più impegnativi.

    Casa BFF è molto più di un edificio. È un simbolo di innovazione, sostenibilità e coinvolgimento della comunità. Con il suo design audace e la sua visione all'avanguardia, questa nuova sede si inserisce nel tessuto urbano di Milano come un faro di speranza per un futuro più sostenibile e inclusivo.
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Nuovo polo produttivo Kerakoll
    by Politecnica

    Sassuolo, nota per la sua ricca tradizione nel settore ceramico, si prepara a ospitare un progetto ambizioso che promette di portare innovazione e sviluppo economico alla regione. Kerakoll, una delle principali aziende nel settore dei materiali e...
    Nuovo polo produttivo Kerakoll
    by Politecnica

    Sassuolo, nota per la sua ricca tradizione nel settore ceramico, si prepara a ospitare un progetto ambizioso che promette di portare innovazione e sviluppo economico alla regione. Kerakoll, una delle principali aziende nel settore dei materiali e componenti per l'edilizia, ha annunciato il suo piano di raddoppio della capacità produttiva con la realizzazione di nuovi spazi di produzione e servizi per i dipendenti.

    Un progetto di ampia portata:
    Il progetto, ideato da Politecnica, prevede diversi elementi chiave per potenziare le attività di Kerakoll a Sassuolo:
    1. Ampliamento dello stabilimento esistente: Attraverso la costruzione di un nuovo edificio produttivo, il polo produttivo di Kerakoll sarà ampliato per soddisfare la crescente domanda di mercato.
    2. Nuova area servizi polifunzionale: Sarà realizzata un'area dedicata ai dipendenti, che includerà laboratori, uffici, spogliatoi e una sala mensa, migliorando il benessere e la comodità dei lavoratori.
    3. Grande magazzino di stoccaggio: Un nuovo magazzino permetterà di gestire in modo efficiente le materie prime e i prodotti finiti.
    4. Riassetto dell'area cortilizia e dei parcheggi: Le aree esterne saranno riorganizzate per garantire una circolazione ottimale e un ambiente piacevole per i dipendenti e i visitatori.

    Architettura sostenibile:
    Particolare attenzione è stata dedicata alla sostenibilità del progetto. L'edificio produttivo sarà integrato con una dorsale verde, che non solo migliorerà l'aspetto estetico, ma contribuirà anche alla riduzione dell'impatto ambientale. L'uso di forme e materiali coerenti con il contesto industriale locale garantirà un'armoniosa integrazione con l'ambiente circostante.

    Ruolo del verde e dell'energia rinnovabile:
    Il progetto prevede la creazione di un polmone verde attorno al nuovo polo produttivo, con la piantumazione di oltre 140 alberi e la realizzazione di spazi verdi pensati per favorire il benessere dei lavoratori e ridurre l'impatto visivo dell'area industriale. Inoltre, un impianto fotovoltaico sarà installato per generare energia pulita, riducendo così l'impatto ambientale complessivo del sito produttivo.

    Impatto occupazionale e previsioni di produzione:
    Oltre a portare benefici ambientali, il progetto avrà un impatto positivo sull'occupazione locale, con la previsione di assumere 100 nuovi dipendenti entro il 2030. Kerakoll prevede di aumentare significativamente la propria produzione, arrivando a produrre 325 milioni di chilogrammi di prodotto finito all'anno entro il 2030. Questo non solo genererà nuove opportunità di lavoro, ma contribuirà anche alla crescita economica della regione.

    Kerakoll e Politecnica:
    Kerakoll, un'azienda leader nel settore edilizio con un forte impegno per l'innovazione e la sostenibilità, si avvale della collaborazione di Politecnica, una delle più importanti società italiane di progettazione integrata. Questa partnership mira a creare un polo produttivo all'avanguardia, capace di combinare efficienza produttiva con rispetto per l'ambiente e il benessere dei lavoratori.

    Politecnica è un punto di riferimento nel panorama italiano e internazionale per la progettazione integrata. Con un organico composto da 46 soci, tra ingegneri e architetti, la società vanta una vasta esperienza che si estende su oltre 60 paesi nel mondo. Nel 2022, ha registrato un fatturato annuo superiore a 25 milioni di euro, confermando la sua posizione di leadership nel settore.

    Con sedi strategicamente posizionate a Modena, Milano e Firenze, Politecnica opera su scala nazionale e internazionale, con una presenza consolidata in dieci paesi e tre continenti. La sua attività abbraccia una vasta gamma di settori, tra cui quello scolastico, sanitario, industriale, dei servizi e delle infrastrutture.

    Grazie alla sua divisione internazionale, Politecnica ha contribuito alla realizzazione di importanti opere civili e infrastrutturali in numerosi paesi in via di sviluppo, in collaborazione con Donors Internazionali. La società impiega attualmente oltre 300 professionisti altamente qualificati, tra progettisti, pianificatori, ingegneri, consulenti e tecnici specializzati, garantendo la massima competenza e professionalità in ogni progetto che affronta.

    Il completamento dei lavori è previsto entro la fine del 2025, e ci si aspetta che il nuovo polo produttivo di Kerakoll a Sassuolo diventi un punto di riferimento nel settore, sia per l'innovazione tecnologica che per l'impegno verso la sostenibilità ambientale.
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Mercedes-Benz Places in Dubai: la casa automobilistica tedesca si affaccia nel mondo dell'edilizia

    Mercedes-Benz, celebre casa automobilistica tedesca, ha annunciato il suo ingresso nel mercato immobiliare con il progetto di un imponente grattacielo nel cuore di Dubai. Chiamato "Mercedes-Benz...
    Mercedes-Benz Places in Dubai: la casa automobilistica tedesca si affaccia nel mondo dell'edilizia

    Mercedes-Benz, celebre casa automobilistica tedesca, ha annunciato il suo ingresso nel mercato immobiliare con il progetto di un imponente grattacielo nel cuore di Dubai. Chiamato "Mercedes-Benz Places in Dubai," questo edificio avveniristico si posizionerà come uno dei più alti della città, offrendo un'esperienza residenziale unica con un design sinuoso e servizi di lusso.

    Il contesto del progetto:
    Dopo il successo di iniziative simili da parte di Porsche, Bentley e Bugatti, Mercedes-Benz ha deciso di esplorare il mondo dell'edilizia, aggiungendo il suo nome alla lista di brand automobilistici che si dedicano a progetti residenziali. Il nuovo grattacielo si troverà nel centro di Dubai, nelle vicinanze del celebre Burj Khalifa, l'edificio più alto del mondo.

    Caratteristiche architettoniche uniche:
    La torre di Mercedes-Benz Places in Dubai si distinguerà per la sua sagoma sinuosa, ispirata a un osso di seppia, conferendo un tocco distintivo al panorama urbano di Dubai. Le facciate dell'edificio saranno caratterizzate da un elegante motivo che ripete il classico logo a tre punte di Mercedes-Benz, creando un'estetica raffinata e riconoscibile.

    Altezza e piani residenziali:
    Con un'altezza di 341 metri e 65 piani, Mercedes-Benz Places in Dubai sarà uno degli edifici più alti della città. La torre ospiterà 225 unità residenziali, offrendo un'esperienza di vita di lusso nel cuore di Dubai. Ogni dettaglio dell'architettura e del design sarà curato per riflettere l'eleganza e lo stile distintivo associato al marchio Mercedes-Benz.

    Servizi e strutture di lusso:
    Il grattacielo non sarà solo un luogo di residenza, ma offrirà anche una serie di servizi e strutture di lusso. Tra questi, spazi espositivi, una moderna palestra, lounge esclusive, ristoranti di alta classe e strutture di parcheggio VIP. Questi elementi contribuiranno a creare un ambiente di vita completo e avvolgente per i residenti.

    Completamento e implicazioni economiche:
    L'impresario immobiliare Binghatti ha già avviato i lavori di costruzione, anticipando il completamento del progetto entro il 2026. Questo investimento di Mercedes-Benz non solo contribuirà alla diversificazione delle sue attività, ma avrà anche impatti positivi sull'economia locale, generando opportunità di lavoro e attirando l'attenzione internazionale sulla scena immobiliare di Dubai.

    In conclusione, Mercedes-Benz Places in Dubai rappresenta un passo audace per l'azienda automobilistica tedesca nel mondo dell'edilizia, creando un'iconica presenza nel panorama urbano di Dubai e offrendo agli acquirenti residenziali un'esperienza di vita senza pari.
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Piuarch firma il quartier generale di Snam

    Un Progetto All'avanguardia nel Cuore di Milano

    Nella dinamica zona sud di Milano, un imponente grattacielo di 14 piani sta rapidamente prendendo forma: il nuovo quartier generale di Snam, un passo significativo nella crescita dell'importante azienda...
    Piuarch firma il quartier generale di Snam

    Un Progetto All'avanguardia nel Cuore di Milano

    Nella dinamica zona sud di Milano, un imponente grattacielo di 14 piani sta rapidamente prendendo forma: il nuovo quartier generale di Snam, un passo significativo nella crescita dell'importante azienda italiana attiva nel trasporto, stoccaggio e rigassificazione del metano. Questo innovativo progetto, firmato dallo studio milanese Piuarch, rappresenta un connubio tra design moderno, sostenibilità ambientale e attenzione al benessere dei dipendenti.

    La Sede e la sua Integrazione Urbana

    La nuova sede di Snam trova la sua collocazione nel distretto Symbiosis di Covivio, un'area che è al centro di importanti interventi di rigenerazione urbana. Situata tra le vie Condino e Vezza d’Oglio, la struttura si integra armoniosamente con il contesto circostante, contribuendo alla trasformazione positiva della zona.

    Design Innovativo e Spazi Flessibili

    Il progetto di Piuarch si distingue per la sua audace architettura, caratterizzata da tre volumi sovrapposti e disallineati su 14 piani. L'utilizzo di spazi flessibili è stato al centro della progettazione, con l'obiettivo di stimolare la collaborazione e la socialità tra i dipendenti. L'edificio ospita una varietà di funzioni, tra cui un auditorium, spazi espositivi aziendali, mensa e aree dedicate alla socialità.

    Sostenibilità e Innovazione

    Il progetto è improntato su principi di sostenibilità energetica e ambientale, con particolare attenzione all'analisi del paesaggio. Le facciate degli uffici sono dotate di lamelle, mentre il volume centrale e il piano terra sono caratterizzati da ampie vetrate. La tecnologia costruttiva adottata è tradizionale, con travi e pilastri in cemento armato, garantendo solidità e affidabilità strutturale.

    Un'oasi verde in mezzo alla città

    Una caratteristica distintiva del progetto è la continuità del verde tra gli spazi interni ed esterni. Un ampio parco di circa 8.500 metri quadrati, progettato in collaborazione con il paesaggista Antonio Perazzi, avvolgerà l'edificio. Questo parco non solo migliorerà la qualità dell'aria nell'ambiente lavorativo, ma offrirà anche un luogo di ritiro e relax per i dipendenti. Il teatro di verzura esterno sarà un punto focale per attività didattiche e eventi aperti alla comunità.

    Snam e il Futuro del Lavoro

    La decisione di investire in una nuova sede a Milano riflette la volontà di Snam di creare uno spazio moderno e aperto al cambiamento, in sintonia con il modo di lavorare del futuro. Gli ambienti interni sono progettati per promuovere la collaborazione e la creatività, trasformando l'ufficio non solo in un luogo di lavoro ma in una comunità viva.

    Il nuovo quartier generale di Snam, progettato da Piuarch, si configura come una pietra miliare nell'integrazione di sostenibilità, design innovativo e benessere dei dipendenti. Con il suo impatto positivo sulla zona sud di Milano, questo progetto si candida a diventare un esempio di eccellenza nell'architettura aziendale, aprendo la strada a nuovi standard nel costruire spazi di lavoro all'avanguardia.
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Wenet Ad
    Allarme casa & business
    https://www.wenet.it/
  • Eraldo: L'Innovazione del Retail secondo Parisotto + Formenton Architetti

    Nel cuore della metropoli, il nuovo negozio Eraldo progettato da Parisotto + Formenton Architetti si erge come un'icona di innovazione nel mondo del retail. Un luogo dove lo shopping si trasforma in un'esperienza a cinque...
    Eraldo: L'Innovazione del Retail secondo Parisotto + Formenton Architetti

    Nel cuore della metropoli, il nuovo negozio Eraldo progettato da Parisotto + Formenton Architetti si erge come un'icona di innovazione nel mondo del retail. Un luogo dove lo shopping si trasforma in un'esperienza a cinque stelle, abbracciando un concept unico che ridefinisce i confini tra spazio commerciale e palcoscenico urbano.

    Il Palcoscenico del Retail Contemporaneo
    L'essenza del progetto è la trasformazione del negozio in un'esperienza immersiva. Con uno sguardo contemporaneo, il negozio diventa un proscenio aperto sulla città, dove vetrine apparentemente smaterializzate occupano due piani, uniti da un divisorio continuo in elegante pietra. Il risultato è un palcoscenico dinamico dove lo shopping si fonde con l'arte dell'architettura.

    Dialogo Fluido tra Interno ed Esterno
    Parisotto + Formenton Architetti abbracciano la fluidità nel dialogo tra spazio interno ed esterno. Le vetrine, vere opere d'arte, si aprono verso la città, mentre un patio coperto estende l'invito allo shopping fino alla strada. Un'atmosfera ibrida prende forma, bilanciando intimità e la vibrante energia della vita urbana.

    Tattilità e Autenticità Materica
    La scelta delle superfici e delle finiture è studiata per trasmettere tattilità e autenticità. Il soffitto in tondini orizzontali di rovere dona calore, il pavimento in cemento pigmentato color sabbia seminato da Morseletto, arricchito da pedane in cubetti di porfido, crea una base elegante. Le pareti, realizzate con Terra Fine di Matteo Brioni, aggiungono una continuità monocromatica ma polimaterica, evidenziando il connubio tra forma e materia.

    Illuminazione Calibrata e Enfasi sull'Eleganza
    Il gioco di luci, curato da PsLab, riveste un ruolo chiave nel progetto. Puntuali divisori verticali in cemento armato esposto, color ocra, creano diverse aree di enfasi dove abiti e accessori brillano, accostando l'illuminazione alla moda con una precisione studiata.

    Uno Spazio che Trascende il Mero Shopping
    Il nuovo negozio Eraldo, firmato Parisotto + Formenton Architetti, non è solo un luogo di acquisti, ma un'esperienza che integra il retail nella vita urbana. Con un mix unico di design innovativo, materiali pregiati e illuminazione impeccabile, il negozio si trasforma in un palcoscenico dove ogni visita diventa un atto artistico.
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • PURE BLACK: A Symphony of Power and Elegance at Azuhr Headquarters
    By Amaart Architects

    In the heart of modern architectural marvels, the Azuhr headquarters stands as a testament to the perfect fusion of power and elegance. This complex, designed with meticulous attention to detail, emanates a...
    PURE BLACK: A Symphony of Power and Elegance at Azuhr Headquarters
    By Amaart Architects

    In the heart of modern architectural marvels, the Azuhr headquarters stands as a testament to the perfect fusion of power and elegance. This complex, designed with meticulous attention to detail, emanates a sense of exclusivity that resonates with the company's high-end image. The driving force behind this architectural masterpiece is the prominent use of the color black, transforming the building into a monolithic symbol of sophistication.

    Black Surface Brilliance
    The exterior of the Azuhr headquarters is a striking example of design brilliance. The decision to envelop the building in a sleek, monochromatic black surface was not just an aesthetic choice but a deliberate effort to communicate the exclusive prestige associated with the company. The building stands out as a bold and distinctive entity, capturing attention and curiosity from afar.

    The sculptural facade, adorned with strategically placed colored window openings, adds an artistic dimension to the structure. These carefully crafted architectural elements serve as both functional features and aesthetic highlights, breaking the monotony of the black surface and inviting intrigue. The result is a building that not only meets the requirements of its assignment but exceeds expectations by bringing the essence of elegance to its fullest potential.

    Aluminum Elegance
    The street-facing facades have undergone a transformation that further enhances the overall allure of the Azuhr headquarters. Renovated and clad with matte black aluminum composite panels, these panels not only contribute to the aesthetic appeal but also symbolize the company's commitment to quality and attention to detail.

    A notable feature is the consistency in the treatment of the facades, both street-facing and those within the internal courtyard nestled between the building volumes. The decision to use the same covering and material throughout creates a harmonious visual experience, seamlessly connecting the exterior and interior spaces. This meticulous approach reflects the dedication to a unified design language that extends across the entirety of the headquarters.

    Expressive Unity
    The Azuhr headquarters goes beyond the conventional understanding of office spaces by incorporating expressive architectural elements. These elements serve as a visual language, telling a story of the company's identity and values. The interplay of light and shadow on the black surface, coupled with the strategic placement of colored window openings, adds a dynamic quality to the building's facade, making it a living canvas that evolves with the changing patterns of sunlight.

    In conclusion, the Azuhr headquarters stands as a testament to the successful amalgamation of power and elegance in architectural design. The decision to embrace a pure black exterior, coupled with the use of aluminum composite panels, showcases a commitment to excellence that extends beyond the company's products and services. The result is a headquarters that not only serves its functional purpose but also elevates the surrounding urban landscape, leaving an indelible mark on the city's architectural tapestry. The PURE BLACK headquarters at Azuhr is more than just a building; it is an artistic statement, a beacon of sophistication that captures the essence of the company's brand and vision.

    The AMAART® architecture studio is internationally active and winner of recognitions and awards for design excellence. An architecture, engineering and design studio. We work in the field of large-scale planning, competitions and in the development of a personal architectural language.
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Headquarters Gruppo Unipol | Mario Cucinella Architects

    Architettura "sensoriale"
    Il progetto per il nuovo Headquarters Gruppo Unipol è un esempio di architettura “sensoriale”. La doppia pelle della facciata rappresenta l’elemento che trasforma l'edificio in un organismo in continuo scambio...
    Headquarters Gruppo Unipol | Mario Cucinella Architects

    Architettura "sensoriale"
    Il progetto per il nuovo Headquarters Gruppo Unipol è un esempio di architettura “sensoriale”. La doppia pelle della facciata rappresenta l’elemento che trasforma l'edificio in un organismo in continuo scambio con l’esterno, un intreccio di rami ordinati che interagiscono mediante luce ed aria.

    Il contesto
    Una torre ellittica di 124m spicca all’interno del quadrante della città rispettando le peculiarità del contesto e del clima.
    Il progetto è l’ultimo e fondamentale tassello di Porta Nuova, importante intervento di riqualificazione urbana di ampio respiro che, negli ultimi anni più di qualsiasi altro, ha contribuito a rilanciare l’immagine della città di Milano, dotandola di un moderno distretto economico-finanziario all’altezza delle più importanti capitali europee.

    L'atrio come buffer bioclimatico
    Un grande atrio di 75 metri di altezza funge da accesso principale e dà spazio di moderazione climatica, in grado di sfruttare l’esposizione come un’opportunità energetica. L’involucro esterno a doppia pelle è concepito come un sistema dinamico, in grado di isolare l’edificio in inverno e, al contempo, limitarne il surriscaldamento estivo. Anche la geometria dell’involucro, ottimizzando la superficie di facciata, contribuisce a garantire l’efficienza energetica della torre.

    Comfort termico e visivo
    Gli uffici si affacciano verso il grande parco di Porta Nuova, alla ricerca delle migliori condizioni per il controllo del comfort termico e visivo degli spazi di lavoro, mentre a sud-ovest, verso il centro della città, il vasto atrio garantisce il mantenimento della qualità ambientale, proteggendo il fronte meridionale dall’irraggiamento diretto e favorendo la ventilazione naturale degli spazi interni grazie all’“effetto camino”. Ai piani superiori gli uffici dirigenziali e di rappresentanza si affacciano direttamente verso lo skyline di Milano.

    La serra-giardino
    La torre culmina con la grande serra-giardino panoramica con un’area dedicata a ospitare incontri pubblici ed eventi culturali.

    Il progetto BIM (Building Information Modeling)
    La complessità e il livello di qualità desiderato per l’edificio hanno richiesto l’utilizzo del BIM. L’obiettivo della progettazione BIM è stato quello di creare un unico modello integrato in cui i contributi geometrici e informativi delle varie discipline coinvolte nel processo creativo (strutture, impianti etc.) sono stati messi in relazione all’interno di un unico luogo.

    Cliente: Gruppo Unipol - Meridiano Secondo

    Luogo: Milano, Italia

    Anno: 2015

    Tipologia: Uffici

    Categoria: Architettura

    Area: 31.000mq

    Stato: In Corso

    Credits : Mario Cucinella Architects
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • Piuarch | BiM Bicocca Offices

    BiM’s redevelopment project covers an area of more than 50,000 square meters and involves two buildings that make up an entire block in the Bicocca district, the landmark neighborhood designed in the mid-1980s by Vittorio Gregotti with the aim of giving the former...
    Piuarch | BiM Bicocca Offices

    BiM’s redevelopment project covers an area of more than 50,000 square meters and involves two buildings that make up an entire block in the Bicocca district, the landmark neighborhood designed in the mid-1980s by Vittorio Gregotti with the aim of giving the former Pirelli industrial area back to the city. The renovation work will be carried out by retrofitting, choosing to regenerate rather than build from scratch, with the goal of reducing environmental impact throughout the project.

    Piuarch starts from the enhancement of the existing building, exalting its constructive qualities while performing a lightening and subtraction process, with the aim of making it permeable and open to the neighborhood and the city. The goal is to transform it into an innovative and sustainable workplace: 43,300 sqm of workspace spread over 8 floors, 3,400 sqm of retail space, 800 sqm of multifunctional Pavilion and 6,000 sqm of green space and garden.

    Regeneration will transform the offices into innovative spaces, a mix of open and enclosed environments featuring the highest standards of livability, efficiency and sustainability, designed to accommodate a community of about 5,000 people. The executive spaces will feature large terraces, while the new transparent eighth floor, set back, will offer a workspace overlooking a green rooftop with privileged views of the city and the square.

    The beating heart of the project is indeed the space at the center of the building: a point of arrival and departure, a meeting and exchange place, the plaza will be available to tenants and neighborhood users, who will benefit from collective services including cafes and restaurants, bike shops, bookshops, co-working, as well as, in the basement, a 200-seat auditorium, a gym, a bike storage room with lockers and showers, and a parking lot equipped with electric charging stations. At the center of the plaza will rise the new Pavilion, a futuristic multifunctional space with a distinctive design.


    BiM Bicocca Offices

    area 50.000 Sqm

    client Aermont - Kervis

    location Milan, Italy

    year Under construction

    Credits: Piuarch
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
  • India's Surat Diamond Bourse | Morphogenesis Studio

    The Surat Diamond Bourse, with a built-up area of 70 lakh sq. ft. is set to be the World’s Single Largest Office Building.

    With an eye on providing a facilitating business environment to complement the diamond industry of the region, the...
    India's Surat Diamond Bourse | Morphogenesis Studio

    The Surat Diamond Bourse, with a built-up area of 70 lakh sq. ft. is set to be the World’s Single Largest Office Building.

    With an eye on providing a facilitating business environment to complement the diamond industry of the region, the Surat Diamond Bourse will be spread across 35.5 acres of land, with a total built up area of 660,451.9 sqm.

    Planned along a central axis aligned with the prevalent wind direction, the North-South oriented towers provide glare-free daylit offices accommodating functions of trading and selling of diamonds. These spaces have been designed to foster social cohesion and community engagement.

    Based in Surat, the 660,000-square-metre office will host biggest community of diamond traders.

    "The core concept for the Surat Diamond Bourse was to create an architecture that equips the world's largest community of diamond traders to empower themselves," said Morphogenesis founding partner Sonali Rastogi.

    Formed by 4,717 offices for 67,000 employers, The offices range in size from 28 square metres to over 10,500 square metres.

    Client: Surat Diamond Bourse

    Status: Completed

    Size: 71,09,045.08 sqft | 35.5 acres
    Leggi altro
    0
    0
    0
    0
    0
    0
    Post is under moderation
    Stream item published successfully. Item will now be visible on your stream.
Non ci sono ancora attività.
Impossibile caricare il contenuto. Riprova.