Problema umidità sui muri? Natura, causa e soluzioni

Biodry Biodry
La salubrità del luogo in cui si vive può spesso incidere sulla qualità della salute delle persone che lo vivono. Un'abitazione che presenta delle problematiche legate all'umidità può, infatti, essere deleteria per il fisico di una persona, capace di provocare seri danni. Muffa e umidità che si sviluppano all'interno di un abitato possono effettiva...
Continua a leggere

Sentio: da oggi logiche più sofisticate per la gestione della deumidificazione e la temperatura dell’acqua

Sentio: da oggi logiche più sofisticate per la gestione della deumidificazione e la temperatura dell’acqua

Wavin Italia, la filiale italiana del Gruppo Wavin impegnata nello sviluppo di sistemi di tubazioni plastiche nel settore edilizio e nelle infrastrutture, è lieta di annunciare un importante aggiornamento relativo a Sentio, il sistema di controllo che rende l’installazione di un impianto di riscaldamento e raffrescamento radiante ancora più facile e intuitiva.

Da oggi, in piena linea con i nuovi scopi globali di Wavin orientati al miglioramento delle prestazioni degli edifici e allo sviluppo di soluzioni efficienti e sostenibili per l’edilizia, Sentio sarà in grado di regolare ancora meglio l’umidità dell’aria all’interno degli ambienti. Merito dell’introduzione di un nuovo firmware di sistema, che consentirà al dispositivo di gestire simultaneamente fino a 4 deumidificatori, con o senza integrazione termica, e fino a un massimo di 2 circuiti miscelati e 1 circuito non miscelato (attraverso un modulo di espansione a 6 contatti puliti). Sentio si arricchisce inoltre di logiche più sofisticate per la gestione della temperatura dell’acqua che, oltre a integrare le logiche di controllo dei deumidificatori, modulano la temperatura dell’acqua stessa in funzione delle temperature di rugiada presenti nei diversi locali.

Sentio è un sistema di controllo avanzato che si configura come una famiglia di prodotti composta da un’unità centrale di controllo (CCU), un’unità di espansione, una serie di sonde ambiente e sensori, un’App per il controllo remoto e un display Touch Screen LCD.

La robusta unità di controllo (CCU) di Sentio è pensata per semplificare il controllo e il monitoraggio della temperatura del sistema radiante e dell’umidità dell’aria garantita dal deumidificatore, mantenendo valori ideali sia che si tratti di riscaldamento che di raffrescamento. L’unità base supporta fino a otto sonde ambiente, 16 testine elettrotermiche e due pompe di circolazione, assicurando un alto livello di comfort e di efficienza energetica. In caso di richiesta di più di 8 zone o di ulteriori contatti puliti, tipicamente per deumidificatori o circolatori aggiuntivi, Sentio dà la possibilità di aggiungere due apposite unità di espansione.

Discreta, pratica e intuitiva, la sonda ambiente Sentio può essere sia cablata che wireless e visualizza le informazioni solo quando richiesto. Il suo display mostra sia i livelli di temperatura che di umidità, regolando anche l’intensità della luce in base alle necessità dell’ambiente circostante.

Le impostazioni, i programmi e gli orari possono essere modificati da remoto in maniera semplicissima tramite l’App Sentio, scaricabile gratuitamente da Google Play e App Store. Intuitiva e caratterizzata da un’interfaccia pulita e moderna, l’applicazione dà anche la possibilità di controllare più edifici e di condividere le impostazioni di comfort con più utenti. In alternativa all’App può essere utilizzato il touch screen LCD personale Sentio.

 

Continua a leggere

Deumidificazioni muri delle camere da letto

Deumidificazioni muri delle camere da letto

L’intervento di deumidificazione muri delle camere da letto, eseguito nei giorni scorsi, è risultato fondamentale per due motivi: è servito da una parte per bloccare il fenomeno dell’umidità di risalita e delle sue conseguenze a livello strutturale (esfoliazione della pittura, sgretolamenti murari, umidità, muffa), dall’altra ad evitare la comparsa di problematiche di salute negli occupanti delle stanze (un ambiente interessato dall’umidità può provocare allergie e patologie, soprattutto di natura respiratoria).
Deumidificazioni muri: l’intervento nelle camere da letto
Le camere da letto per le quali è stato richiesto l’intervento dei tecnici Dry Wall System, specializzati nelle deumidificazioni dei muri, erano particolarmente segnate.
L’umidità di risalita, oltre a macchiare, scrostare e bagnare le pareti, aveva reso i locali impraticabili. E l’aria al loro interno risultava irrespirabile. Per recuperare le camere da letto e salvarle dall’umidità di risalita (umidità ascendente), è stata realizzata una barriera chimica deumidificante in grado di risanare il muro e di ripristinarne l’integrità.

Deumidificazioni muri: la barriera chimica deumidificante
Per realizzare la barriera chimica e procedere alle deumidificazioni muri delle camere da letto abbiamo praticato tutta una serie di fori sul perimetro interno dei muri (all’esterno non era possibile dato che l’immobile, di proprietà privata, era soggetto a vincoli storici). Nei fori ricavati con il martello rotobattente sono stati posizionati dei packer da iniezione (packer multiforo) attraverso cui è stato immesso nel muro l’idrorepellente e idrofobizzante DWS 1000, speciale prodotto che imbibisce la muratura rendendola impermeabile all’umidità di risalita (umidità ascendente).
Deumidificazione muri: la rimozione dei packer
Dopo circa 1 mese e mezzo dalla lavorazione un nostro operaio, deputato a intervenire nella fase post intervento, si è occupato di rimuovere i packer da iniezione, lasciati giustamente all’interno dei muri delle camere da letto per facilitarne l’asciugatura dall’umidità di risalita (umidità ascendente).

Per informazioni sulla deumidificazione muri prendere contatti con i nostri uffici.
Dry Wall System, azienda specializzata nel risolvere le problematiche di umidità di risalita (umidità ascendente) si occupa di:
•    Deumidificazione case
•    Deumidificazione uffici
•    Deumidificazione industrie
•    Deumidificazione immobili pubblici e privati
•    Deumidificazione condomini
•    Deumidificazione biblioteche
•    Deumidificazione chiese
•    Deumidificazione biblioteche
•    Deumidificazione oratori
•    Deumidificazione centri commerciali
•    Deumidificazione palazzi
•    Deumidificazione ville
•    Deumidificazione villette a schiera
•    Deumidificazione discoteche
•    Deumidificazione hotel, alberghi e strutture ricettive
•    Deumidificazione edifici storici
•    Deumidificazione dei muri di qualsiasi struttura colpita da umidità di risalita

 

Continua a leggere

Paolo Panuccio racconta le deumidificazioni e le impermeabilizzazioni di Dry Wall System

Paolo Panuccio racconta le deumidificazioni e le impermeabilizzazioni di Dry Wall System

La storia di Dry Wall System comincia quando Paolo Panuccio, ancora studente universitario, comprende la necessità di sviluppare un sistema realmente efficace per risolvere il problema dell’umidità di risalita (umidità ascendente) rispetto ai metodi dell’epoca.
Rielaborando il concetto di barriera chimica, cambia completamente la modalità di trattamento: introduce infatti la pressione di una pompa per iniettare il prodotto deumidificante e impermeabilizzante all’interno dei muri saturi d’acqua, che fino a quel momento ricevevano il prodotto soltanto per caduta, ovvero sfruttando semplicemente la forza gravità.
«Il muro, avendo già acqua al suo interno, non è disposto ad accogliere altro liquido senza un’adeguata pressione - spiega Paolo Panuccio nel filmato seguente -. Con le nostre macchine e attrezzature riusciamo a diffondere omogeneamente in tutta la sezione del muro umido, anche di grande spessore (fino a 150 centimetri), l’idrorepellente DWS 1000».
La parte difficile nelle deumidificazioni riguarda l’ottenimento di un risultato stabile nel tempo.
«Noi possiamo dimostrare 41 anni di risultati - aggiunge il titolare di Dry Wall System -. I nostri lavori, anche i primissimi, sono lì e resistono senza problemi. Con le stesse attrezzature e packer (iniettori) possiamo intervenire anche in locali interrati dove l’acqua proviene dal lato laterale in controspinta, dal terreno sul quale è appoggiato il muro dell’immobile».
Dry Wall System ha il ciclo completo di servizio nei riguardi dei clienti perché oltre a svolgere il lavoro finale, può fornire, macchinari, packer, resine, strumentazioni di misure e di controllo.

Deumidificazione umidità di risalita in villa privata (Agro Romano – Roma)

Deumidificazione umidità di risalita in villa privata (Agro Romano – Roma)

La deumidificazione dell’umidità di risalita risulta essere un intervento particolarmente delicato. Se non fatto correttamente, infatti, l’umidità continuerà a risalire le murature per effetto della capillarità, con le conseguenze del caso. Ecco perché le deumidificazioni dei muri devono essere realizzate da specialisti deumidificatori, con esperienza professionale.


Deumidificazione umidità di risalita in villa privata: la situazione dell’edificio

Una squadra di operatori è al lavoro per deumidificare i muri di una villa privata, ubicata nell’Agro Romano (Roma). L’edificio, in mattoni, è particolarmente segnato dall’umidità di risalita: presenta sui muri perimetrali intonaco gonfiato o in alcuni punti totalmente deteriorato. Inoltre, sulla zoccolatura esterna sono evidenti i segni del distacco, provocato dall’umidità di risalita.


Deumidificazione umidità di risalita in villa privata: l’intervento con barriera chimica deumidificante

L’intervento di deumidificazione dell’umidità di risalita consiste nel forare l’intero perimetro dell’abitazione, a circa 35/40 centimetri da terra e con interasse tra un foro e l’altro pari a 10 centimetri. In ogni foro poi si posizionano packer in nylon multiforo (valvole di non ritorno) alle quali si connetterà una pistola che, con la pressione di una pompa, inietterà nel muro l’idrorepellente Dws 1000. L’iniezione a pressione consentirà di imbibire tutta la sezione del muro compromesso dall’umidità di risalita, creando una barriera chimica che bloccherà il fenomeno della risalita per capillarità dell’umidità. Per sempre.

 

Continua a leggere

Deumidificazione: ecco il preventivo online

Deumidificazione: ecco il preventivo online

Deumidificazione: ecco il preventivo online
Quanto costa la deumidificazione dei muri colpiti da umidità di risalita? È una domanda ricorrente per chi, come noi, si occupa da più di 40 anni di deumidificazione. Per rispondere in maniera rapida ed esaustiva, abbiamo ideato un sistema di preventivazione online, totalmente gratuito, che permette al cliente di conoscere i costi della deumidificazione da noi praticata.

Deumidificazione: il funzionamento del sistema di preventivo online
Conoscere i prezzi della deumidificazione è diventata un’operazione semplicissima: bisogna e compilare gli spazi vuoti con i dati anagrafici, residenza e recapiti. Si deve poi indicare la tipologia di materiale con cui è costruito il muro colpito dall’umidità di risalita. La scelta è variegata: arenaria, blocchetti di tufo, calcarenite, concio di tufo, materiale duro, materiale tenero, muro a sacco, muro romano, pietra, poroton, roccia. Gli step successivi riguardano l’inserimento della lunghezza e dello spessore del muro umido da trattare. La prima misura è espressa in metri, la seconda in centimetri. Importante: Dry Wall System, essendo un’azienda strutturata, con specialisti di massimo livello in deumidificazioni, non si occupa della realizzazione di microinterventi al di sotto dei 20 metri lineari. In fase di compilazione, è possibile allegare anche delle fotografie, in modo tale da permettere ai tecnici di valutare se quanto inserito nel preventivo di deumidificazione sia a tutti gli effetti corretto. Dopodiché non resta che cliccare il tasto “simula preventivo”. Nel giro di qualche secondo riceverete in email il preventivo per la deumidificazione del vostro edificio, con prezzo e specifiche (controllare anche nella casella spam, per sicurezza). Chi vorrà potrà sottoscrivere direttamente il preventivo di deumidificazione e trasformarlo in ordine lavori, previa conferma da parte degli uffici e sopralluogo. Si ricorda inoltre che l’intervento di deumidificazione del muro beneficia del recupero fiscale in 10 anni.

Il perché dell’introduzione del preventivo online gratuito per le deumidificazioni
Dar la possibilità a tutti di conoscere i prezzi della deumidificazione dei muri umidi è un’operazione di grande trasparenza che solo una solida azienda come Dry Wall System, leader nel mercato delle deumidificazioni - in special modo quelle legate all’umidità di risalita (o umidità ascendente) - può fare. Il cliente ha così modo di farsi un’idea indicativa della spesa da sostenere. L’unica cosa che quest’ultimo dovrà tenere a mente è che non tutti gli operatori della deumidificazione intervengono nella stessa maniera… Dry Wall System risolve i problemi di umidità di risalita (o umidità ascendente) in maniera definitiva con il sistema più efficace, che permette il rilascio anche di una garanzia decennale: la barriera chimica. Il plus riguarda il fatto che l’azienda, attiva in tutto il territorio italiano e con 4 sedi (Nettuno – Roma, Settala – Milano, Cassola – Vicenza, Settesorelle – Piacenza), usa materiali e prodotti propri (e che in alcuni casi vende a imprese applicatrici certificate nella deumidificazione dei muri umidi). Per procedere alla simulazione di un preventivo online sulla deumidificazione


www.drywallsystem.it

La gamma di sistemi ad aggancio rapido Rautherm Speed di Rehau: per impianti sicuri, semplici e veloci

La gamma di sistemi ad aggancio rapido Rautherm Speed di Rehau: per impianti sicuri, semplici e veloci

REHAU ha presentato a Klimahouse 2019 (Bolzano, 23-26 gennaio) le sue più recenti novità nella climatizzazione efficiente degli edifici: dal trattamento dell’aria con sistemi di deumidificazione e ventilazione meccanica controllata, alla gestione e controllo del comfort negli ambienti, fino alle applicazioni radianti, dove particolare attenzione è stata dedicata alla gamma di sistemi radianti ad aggancio rapido RAUTHERM SPEED, emblema della massima praticità e flessibilità di posa che caratterizza tutte le soluzioni SPEED.

RAUTHERM SPEED è la gamma di sistemi di posa per impianti di riscaldamento/raffrescamento radiante a pavimento, installabile in modo pratico e veloce da una sola persona. Studiata per semplificare il lavoro dell’installatore ed aumentarne l’efficienza, la gamma REHAU consente una posa rapida e precisa, e, grazie all’innovativo sistema di fissaggio del tubo, riduce i tempi di posa del 30% rispetto ai tradizionali sistemi. La famiglia RAUTHERM SPEED è composta da diversi pannelli di posa in materiali e spessori differenti, ideali per soddisfare qualsiasi esigenza di installazione e di cantiere.

Componente essenziale del sistema è il tubo in PE-Xa RAUTHERM SPEED K, più flessibile rispetto ai tubi tradizionali e dotato di strisce ad aggancio rapido avvolte a spirale, che assicurano un fissaggio stabile ed efficiente sui pannelli con la semplice pressione del piede, senza l’utilizzo di attrezzi specifici e in un solo passaggio, anche in caso di correzione della posizione. La tubazione RAUTHERM SPEED è caratterizzata da una gamma completa disponibile nelle dimensioni 10,1 x1,1 – 14 x 1,5 e 16x1,5 per soddisfare le diverse soluzioni tecniche, dalle ristrutturazioni alle costruzioni più moderne. I vantaggi in termini di posa sono evidenti, consentendo non solo di ottimizzare e velocizzare i tempi di installazione, ma anche di realizzare l’impianto in completa autonomia, senza l’aiuto di un secondo operatore.

RAUTHERM SPEED PUR – Resa elevata, spessore contenuto

RAUTHERM SPEED PUR è il pannello in poliuretano espanso, capace di migliorare le prestazioni isolanti ed offrire un’elevata resa termica con uno spessore contenuto di 30 mm. Dal valore di resistenza termica di 1,30 m2K/W, il pannello REHAU è fornito in lastre con appositi profili sagomati che permettono un incastro tra i pannelli semplice, veloce e senza accessori aggiuntivi, eliminando le forature causate dall’impiego di utensili.

 




RAUTHERM SPEED SILENT – Isolamento naturale ed ecologico

L’innovativo pannello RAUTHERM SPEED Silent sfrutta le proprietà della lana di roccia per migliorare l’isolamento acustico, con una capacità di abbattimento del rumore di 32 dB, ed offrire una resistenza termica di 0,85 m2K/W. Composto da un pannello in lana di roccia accoppiato con foglio ad aggancio rapido con griglia stampata che permette l’aggancio preciso del tubo senza l’utilizzo di utensili, è una soluzione non infiammabile, ecologica e sostenibile, ideale per soddisfare i requisiti per l’isolamento acustico e termico secondo le norme DIN EN 1264 e DIN 4109.

 



RAUTHERM SPEED PLUS RENOVA – Il primo sistema per massetti autolivellanti dallo spessore totale di 21 mm

Pannello dall’innovativa struttura traforata che permette di realizzare impianti radianti con un’altezza costruttiva ridotta del 60%: grazie ai fori, il sottofondo o la pavimentazione esistente risulta essere direttamente a contatto con il massetto di rivestimento, consentendo uno spessore totale ridottissimo di soli 21 mm, ideale nella ristrutturazione degli edifici. Fornito in lastre adesive spesse 2 mm, può essere applicato su massetti esistenti, pavimenti in ceramica o legno, senza rischio di formazione di bolle d’aria durante la posa e senza sovrapposizioni, grazie alla possibilità di tagliare sezioni di pannello a misura con un semplice cutter.

Continua a leggere

L'umidità è di gran lunga il problema più diffuso che colpisce sia edifici vecchi sia edifici nuovi: ma qual è la vera causa?

L'umidità è di gran lunga il problema più diffuso che colpisce sia edifici vecchi sia edifici nuovi: ma qual è la vera causa?

Osservando alcune case, edifici, ville o castelli è facile notare macchie scure sui muri, intonaco distaccato, crepe, efflorescenze saline. Tutti fattori che indicano la presenza di umidità da risalita capillare.
Sul mercato esistono tante proposte di prodotti che garantiscono il risanamento di murature, alcune funzionano, ma molte sono spesso un investimento che non porta alla risoluzione del problema.
Per risanare i muri dall'umidità è necessario stabilire una diagnosi accurata ed essere quindi in grado di riconoscere le ragioni della presenza di umidità.

La causa che provoca la risalita capillare è molto semplice: il silicio è il secondo elemento per abbondanza nella crosta terrestre dopo l'ossigeno ed è il componente principale di vetro, cemento, ceramica, silicone e molti altri materiali utilizzati per le costruzioni.
Nella forma ultra pura il silicio è un semiconduttore di fondamentale importanza per la fabbricazione di prodotti elettronici e computer. Il silicio è quindi un semiconduttore e la superficie di qualsiasi materiale da costruzione contenente silicio è carica di un potenziale elettrostatico negativo.
Quella dell’acqua è una molecola polare detta "dipolo", con un polo positivo e uno negativo. La carica negativa di una molecola attrae la carica positiva dell’altra molecola; le estremità̀ di ugual segno invece si respingono assecondando l’avvicinarsi delle cariche opposte. Le molecole d’acqua, che hanno carica positiva e negativa, sono attratte dalla carica negativa del silicio contenuto nei materiali edili.
Si tratta di un fenomeno scientificamente noto ("Doppio Strato di Helmholtz”) ed ecco perché l’acqua risale capillarmente dal suolo attraverso i muri.
I fenomeni di risalita capillare si generano, quindi, quando le mura, a contatto con l’acqua contenuta nel terreno, lasciano risalire l’acqua dai capillari che costituiscono il materiale utilizzato per la costruzione dell’edificio.

Bisogna inoltre osservare che l'acqua che risale dal terreno per effetto della capillarità contiene i sali minerali: l’acqua evapora, ma non i sali che trasporta e dal loro deposito si formano cristalli che si accumulano sia all’interno del muro sia sulla sua superficie. Si potranno quindi osservare delle macchie biancastre causate dal salnitro, la vera causa del degradamento delle murature.

Sanaclima si avvale della collaborazione di professionisti esperti nel riconoscere il problema causato dall'umidità, così da fornire una soluzione mirata e completa. Non sempre si tratta di umidità da risalita, ma di umidità da condensa; a volte si riscontrano entrambe le patologie ed è necessario informare correttamente il proprietario dell’immobile.

Nei casi di patologie da umidità da risalita capillare Sanaclima propone il dispositivo elettromagnetico StopOne o il geomagnetico GeoStop.
Un singolo dispositivo è in grado di coprire oltre 2800 mq. di superficie, una novità nel settore del risanamento attraverso questa innovativa tecnologia, che permette un notevole risparmio in caso di immobili di ampie metrature.

I dispositivi sono stati installati sia all'interno di edifici pubblici sia all'interno di abitazioni private a partire dal 2009: ad oggi ogni dispositivo installato ha risanato le murature nei tempi previsti (dai 6 ai 12 mesi per il dispositivo elettromagnetico e da 12 a 24 mesi per il geomagnetico).
Per risolvere i problemi di umidità da condensa Sanaclima propone soluzioni complete di ventilazione e di VMC in partnership con Östberg, un produttore leader a livello mondiale.

La soluzione ai problemi di umidità di risalita

La soluzione ai problemi di umidità di risalita

L’azienda Wall&Wall, con la soluzione Biodry permette di risolvere definitivamente il problema dell’umidità capillare di risalita. L’umidità capillare è un fenomeno che deteriora e logora molti edifici le cui mura so- no a contatto con il terreno. Il problema si manifesta con muri umidi al tatto, distacco della pittura e dell’in- tonaco, efflorescenze saline bianche, muffe nere, odore di muffa negli ambienti. Tutto questo, oltre ad essere sgra- devole dal punto di vista estetico, costituisce un reale fattore di rischio per tuttigli edifici. Risolvere il problema con metodi tradizionali è possibile, tuttavia si tratta essenzialmente di soluzioni temporanee e che prevedo- no interventi murari talvolta anche importanti, fattore che può costitui- re un pericolo concreto per la salvaguardia, per esempio, di pareti affrescate o di intonaci particolari.
Il team di Biodry, composto da professionisti specializzati nel settore dell’umidità capillare di risalita, ha messo a punto una tecnologia in grado di risolvere il problema definitivamente e in modo assolutamente naturale. La funzione dell’apparecchio Biodry infatti è quella di inver- tire solo ed esclusivamente la dire- zione delle molecole d’acqua presenti nei muri senza creare scom- pensi biologici a nessuna forma di vita. La caratteristica fondamentale di questo sistema è che non preve- de alcun tipo di intervento murario, garantendo così il pieno e totale rispetto delle caratteristiche originali dell’edificio trattato. Inoltre Biodry è un sistema passivo e quindi non alimentato da fonti tradizionali di energia. Tutte queste caratteristiche fanno di Biodry un sistema sicuro ed ecologico per il trattamento dell’umidità capillare di risalita e che consente anche un notevole risparmio in termini di tempo e di energia. I successi di Biodry sono documentabili con molti esempi. Quel- lo che segue è quello che meglio descrive le sue potenzialità. Nel dicembre 2009 il team Biodry, con la direzione dell’In- gegnere de Bellis, ha installato un dispositivo nella Chiesa di Sant’Antonio da Padova a Nardò (LE).
Dal monitoraggio eseguito lo scorso 29 giugno alla presenza di molti addetti ai lavori è emerso che l’umidità presente nell’edificio si è notevolmente ridotta. Infatti, i prelievi effettuati evidenziano che l’altezza media dell’umidità di risalita è di 200 cm contro i 300 cm al momento dell’installazione e la percentuale di umidità è scesa dal 9 al 6%. Lo stesso parroco, Don Fernando, si è detto assolutamente soddisfatto del risultato fin qui ottenuto, dichiarando che anche l’odore di muffa, prima molto pungente, è scomparso, insieme alle macchie sui pilastri. Il risultato, sostiene sempre il committente, risulta positivo al punto che il calo di umidità è percepibile anche viven- do l’ambiente. Prima dell’installazione, infatti, era quasi normale per lui mettere ad asciugare la tonaca all’aria prima della funzione perché bagnata a causa dell’umidità. L’applicazione di Biodry, quindi, incide positivamente non solo sulle strutture ma anche sulla qualità della vita di quanti le abitano e le frequentano.