Emaar Properties, una delle più grandi aziende mondiali nel settore edile a Edilsocialexpo

emaar emaar
Gli Emirati Arabi sono un territorio importante per le aziende italiane, in particolare per le PMI, che cominciano sempre di più a comprendere fino in fondo le opportunità che offrono gli Emirati in termini di crescita del business. Gli ultimi tre anni hanno determinato importanti cambiamenti sui mercati internazionali e il processo di internaziona...
Continua a leggere

Resina poliuretanica per rivestire le piscine con creatività e qualità

Piscine
La realizzazione di una piscina puo' spaziare dall'uso privato, come ville e hotel oppure ad un uso comune per fini sportivi come società ed associazioni sportive. Ma, con il periodo pandemico che stiamo ancora vivendo, è aumentata sempre di più la richiesta di piscine per uso privato nel mercato. Avere uno spazio di relax e comfort, come un giardi...
Continua a leggere

Loft Canova tra gli espositori di Edilsocialexpo

Loft Canova
Guidato dall'architetto Pasquale Piroso, Loft Canova è uno Studio di architettura e design di Roma che si occupa di sviluppo della tecnologia e relazione tra materiale, luce e arte, essenza di ogni progetto. Pasquale Piroso si è laureato in architettura con il Prof. Paolo Portoghesi con il quale ha collaborato a numerosi progetti di importanza nazi...
Continua a leggere

Insula architettura e ingegneria tra gli espositori di Edilsocialexpo

Insula in rete Insula in rete
Insula architettura e ingegneria s.r.l. è una società di architettura, progettazione urbana e ingegneria, fondata nel 2002 dagli architetti Eugenio Cipollone e Paolo Orsini con l'ingegnere Roberto Lorenzotti. Lo Studio, situato nel quartiere Ostiense di Roma, si presenta come un grande open space suddiviso in un ampio spazio di lavoro con una sala ...
Continua a leggere

Exenet tra gli studi espositori di Edilsocialexpo

Exenet Exenet
Studio di Ingegneria specializzato in Direzione Lavori, Sicurezza, Qualità ed Ambiente  La società Exenet nasce nel 2018 per fornire servizi nella realizzazione di opere di ingegneria civile, infrastrutture, trasporti ed opere marittime volti alla costruzione delle infrastrutture sul territorio nazionale. Tra i servizi che Exenet offre ci sono...
Continua a leggere

Rapporto di Previsione CSIL 2022: con la pandemia sale il mercato dell’arredamento

Arredamento Arredamento
"La pandemia ha avuto un effetto molto limitato sul mercato dell'arredamento, probabilmente dovuto al fatto che la casa ha avuto un ruolo di primo piano, in questo lungo periodo. La lunga permanenza forzata nelle nostre residenze ha spinto le vendite di mobili, e questo ha consentito a tutto il comparto di recuperare e tornare ai livelli pre-Covid ...
Continua a leggere

Innovazione e tecnologia: il contributo dell'ingegneria

Ingegneria Ingegneria
Nel mercato globale odierno, l'innovazione è un fattore decisivo per la competitività, le realtà imprenditoriali italiane di ingegneria sono in questo senso delle vere e proprie eccellenze mondiali. Sono innumerevoli, infatti, i progressi tecnologici compiuti nei settori edilizia, architettura e design grazie al contributo innovativo e tecnologico ...
Continua a leggere

Comparto Impianti: quale futuro?

gallery-fanghi-attivi-7 gallery-fanghi-attivi-7
La pandemia ha comportato risultati negativi anche nel mercato degli impianti. Gli ultimi studi effettuati da Assoclima, infatti, confermano questo dato negativo ma allo stesso tempo ci assicurano nei prossimi mesi una ripresa dell'intero settore dovuto anche grazie alle politiche degli incentivi che il governo ha varato e che si spera estenderà in...
Continua a leggere

Come esporre in Fiera può accresce il tuo business?

Marketing-and-Advertising Marketing-and-Advertising
Il modo di dire l'importante è partecipare non funziona quando si tratta di dover partecipare ad una fiera. Il futuro, infatti, non è produrre, ma è comunicare. In questo senso, decidere di esporre in una fiera diventa veicolo di business solo se l'esperienza non si limiti solo a presidiare ma è necessario agire strategicamente e nelle logiche di I...
Continua a leggere

Aermec ad AHR EXPO 2022

Aermec
Tutte le innovative soluzioni per il mercato del Nord America Aermec, con Mits Air Conditioning, suo esclusivo distributore per il Nord America, parteciperà ad AHR EXPO 2022 che quest'anno si terrà a Las Vegas dal 31 gennaio al 2 febbraio. Aermec presenterà molte innovative soluzioni per le applicazioni residenziali, terziario e industriale progett...
Continua a leggere

La Tolo Green fa “respirare” aria di sostenibilità

EXPO DUBAI 2020 EXPO DUBAI 2020
Il padiglione Italia, presente al tanto atteso Expo Dubai 2020, si sta distinguendo per eco sostenibilità e innovazione. L'attenzione è quasi tutta sulle coltivazioni di microalghe, che dal 1 ottobre 2021 al 30 marzo 2022, data conclusiva della fiera, assorbiranno l'anidride carbonica e la trasformeranno in ossigeno. Questa è l'importante progetto ...
Continua a leggere

Perché è importante partecipare alle fiere?

Fiere
Aiutare le PMI a incrementare il loro livello di internazionalizzazione nei sistemi produttivi significa automaticamente aumentare anche quello dell'intero territorio. Si tratta di un processo finanziario importante per la condizione economica generale del nostro Paese. Ecco perché molte Regioni varano Programmi Operativi dove si impegnano a promuo...
Continua a leggere

L'estero cerca il Made in Italy

the-she_20220114-151546_1 The Shed Hudson Yards in America (New York)
Contrariamente a quanto si pensi, l'Italia continua ad eccellere in molti settori tra cui l'ingegneria, l'architettura e il design. Le imprese di costruzioni italiane portano il Made in Italy all'estero e realizzano grandi progetti che potrebbero fare invidia anche a Leonardo Da Vinci. Si pensi che i più ricchi buyer, imprenditori e investitori del...
Continua a leggere

Nuovo Padiglione Italia all'Expo di Dubai, da Bari parte il tour per illustrare il concorso di progettazione

Nuovo Padiglione Italia all'Expo di Dubai, da Bari parte il tour per illustrare il concorso di progettazione

Il teatro Petruzzelli ospiterà giovedì mattina l'appuntamento che segna l'avvio del percorso per realizzare la struttura che rappresenterà il Belpaese durante la kermesse internazionale.

Comincerà dal teatro Petruzzelli di Bari, giovedì 8 novembre alle 11, il roadshow nazionale per presentare il Concorso di progettazione del Padiglione Italia, la struttura che dal 20 ottobre al 20 aprile 2021 rappresenterà il nostro Paese all'Esposizione Universale di Dubai. L'incontro si propone di illustrare ad architetti, scenografi, designer e ingegneri interessati le modalità di partecipazione e di presentazione dei progetti da far pervenire entro il 17 dicembre 2018.

La gara è indetta da Invitalia, l’Agenzia per lo Sviluppo per conto del Commissariato generale di sezione per la partecipazione italiana all’Expo 2020. Tutte le procedure sono sottoposte alle verifiche in via preventiva della legittimità degli atti da parte dell’Anac, l’Autorità nazionale anticorruzione e i progetti di fattibilità tecnica ed economica saranno valutati da una Commissione di elevato standing nazionale e internazionale. Il valore del bando è di oltre 2.7 milioni di euro, a cui vanno sommate 290mila euro di premio complessivamente riconosciuto ai primi tre classificati. Il valore del concorso è suscettibile di incremento fino a circa 3,8 milioni. Le prossime tappe del roadshow saranno Milano, Roma, Firenze e Napoli.

“Siamo orgogliosi che parta dalla nostra città questo evento itinerante che di fatto lancia il concorso di progettazione del Padiglione Italia a Dubai per Expo 2020 - dichiara il sindaco Antonio Decaro. Una sorta di call rivolta a tutti professionisti del settore - ingegneri, architetti, designer e creativi - affinché immaginino la struttura che rappresenterà il nostro Paese in uno degli eventi che richiamano il maggior numero di visitatori nel mondo. Un’opportunità straordinaria per quanti vogliano cimentarsi in una progettazione che esprima al meglio l’essenza del nostro Paese partendo dall’idea di bellezza come elemento di connessione e come espressione di genio creativo e ricchezza culturale, legando  idealmente passato, presente e futuro”.

Il Padiglione Italia sarà collocato tra le aree tematiche “Opportunità” e “Sostenibilità” nel sito di Expo 2020 Dubai in posizione strategica dal punto di vista dei flussi di visitatori: sorgerà su un lotto di 3.420 mq e intercetterà il traffico di pubblico in uscita dal Padiglione degli Emirati Arabi Uniti (distante 250 metri) e in transito verso il North Park, uno dei principali spazi verdi e meeting point di tutta l’area espositiva di Expo Dubai e destinata ad ospitare grandi eventi e manifestazioni pubbliche. Il progetto prevede un afflusso di oltre 28 mila visitatori al giorno nel padiglione italiano, oltre 5 milioni nei sei mesi dell’evento.

Fonte Baritoday

Il BIM all'opera per Expo 2015

Il BIM all'opera per Expo 2015

Expo Milano 2015 si sta concludendo e si è dimostrato un successo in termini di iniziative e visitatori. Il tema dell’esposizione “Nutrire il pianeta, Energia per la vita”, di stringente attualità, è stato oggetto di profonde riflessioni, scatenando consensi e opposizioni in tutto il mondo.

Oltre al tema “ufficiale”, questa esposizione non ha smentito la tradizione che ormai da molte edizioni, vede le esposizioni universali come laboratori di architettura. Infatti la complessità di un evento come questo necessita di una pianificazione prima di tutto di livello urbano e successivamente, a parte gli aspetti strettamente logistici, di una progettualità che riesce a liberare la creatività di architetti e designer provenienti da tutto il mondo.

Non è da dimenticare l’aspetto della temporaneità della maggioranza delle strutture e il poco tempo a disposizione per la loro costruzione. Per questi e per altri aspetti il BIM è stato la chiave di volta per il raggiungimento dell’obiettivo, l’apertura il 1 Maggio 2015.

I padiglioni che sono diventati le icone stesse di Expo, come Palazzo Italia e il Padiglione degli Emirati Arabi Uniti e altre strutture come l’Expo Center, i Cluster del Riso e del Cacao e i Padiglioni del Brasile e dell’Indonesia, sono esempi reali di applicazione del BIM (Building Information Modeling) e dell’impiego di strumenti informatici avanzati per la modellazione, la verifica strutturale e la produzione delle strutture.

Harpaceas, in collaborazione con i suoi clienti che hanno partecipato alla realizzazione delle opere di Expo 2015, ha realizzato una case study in cui sono proprio i progettisti a parlare, evidenziando i vantaggi che il BIM ha loro apportato nell’affrontare questa sfida.

Continua a leggere

Germania Expo2015: “Fields of Ideas”

Germania Expo2015: “Fields of Ideas”

“Eco Network ha visitato per voi Expo2015; il terzo padiglione che desideriamo mostrarvi è quello della Germania: atmosfera, show, idee innovative, sono le parole d’ordine di questa magnifica opera architettonica.”

Padiglione Germania – Expo Milano 2015

L’idea

Il padiglione della Germania si fa portavoce di un diverso modo di pensare e mira a creare consapevolezza delle forze della natura, fonti essenziali della nostra alimentazione che in futuro dovranno essere protette meglio e utilizzate con maggiore intelligenza. Il centro del progetto non è dato solo da una politica ambientale forte, dalle imprese innovative e dai progetti di ricerca che segnano la via per il futuro, ma anche dallo straordinario impegno della società civile.
Il padiglione propone ai visitatori di Expo 2015 uno sguardo sulle nuove soluzioni tedesche volte a garantire l’alimentazione del futuro, e li invita a partecipare attivamente in prima persona. In quest’occasione, la Germania interpreta l’agricoltura come settore economico moderno e forte, ma anche come elemento del suo tipico panorama culturale.
A Expo 2015 la Germania si presenta come un paesaggio vivo e fecondo, colmo di idee e soluzioni nate da un rapporto nuovo e rispettoso con la natura. Il padiglione trasmette ai visitatori un’immagine della Germania nuova e sorprendente, aperta, simpatica e spiritosa, incorporando con il suo effetto a campi il motto: “Fields of Ideas”.

Il quadro d’insieme – Il padiglione come paesaggio liberamente accessibile

Continua a leggere

Il Cemento biodinamico si presenta al mondo

Il Cemento biodinamico si presenta al mondo

Italcementi lancia ufficialmente i.active BIODYNAMIC, il cemento biodinamico
che ha dato vita a Palazzo Italia, luogo icona di EXPO 2015 Milano.
Una struttura che evoca una foresta composta da elementi
dalle forme complesse, rese possibili dalla straordinaria plasticità del prodotto.
Giovedì, 10 settembre 2015 – ore 11.00
Auditorium Palazzo Italia - Milano EXPO 2015

Il Cemento biodinamico si presenta al mondo 10/9/2015 EXPO MILANO

Il Cemento biodinamico si presenta al mondo 10/9/2015 EXPO MILANO

Italcementi lancia ufficialmente i.active BIODYNAMIC, il cemento biodinamico

che ha dato vita a Palazzo Italia, luogo icona di EXPO 2015 Milano.

Una struttura che evoca una foresta composta da elementi

dalle forme complesse, rese possibili dalla straordinaria plasticità del prodotto.

Continua a leggere

Ucc aderisce a Adotta una scuola per Expo: un'occasione perché impresa e scuola dialoghino ancora

Ucc aderisce a Adotta una scuola per Expo: un'occasione perché impresa e scuola dialoghino ancora

Ucc, federata ad ANIMA, ha adottato una classe dell’istituto professionale Polo Treviglio. L’iniziativa, germoglio del progetto Adotta una scuola siglato da Confindustria e Ministero dell’Istruzione, ha trovato un forte consenso tra gli imprenditori.
La Caldareria italiana, rappresentata dall’associazione Ucc, ha trovato nel progetto Adotta una scuola un valido strumento per rinvigorire il tema dell’alternanza scuola-lavoro, così caro e urgente alle imprese.
Adotta una scuola, che consiste nel favorire le visite delle scuole a Expo2015 con un’attenzione particolare a mostrare il supporto della tecnologia nel campo dell’alimentazione, ha offerto agli imprenditori lo spunto per stringere i rapporti con alcuni istituti professionali e superiori in genere. 

Ucc, in modo particolare, non si è limitata a conoscere e ad accompagnare i professori e gli studenti degli Istituti di Treviglio, oltre che quelli di Brescia e Milano, ma si è interessata al futuro prossimo dei ragazzi che si stanno avvicinando al termine del ciclo degli studi superiori. Gli imprenditori di Ucc, infatti, hanno scelto di mettere a disposizione un numero limitato di borse di studio a coloro che verranno individuati come meritevoli di tale riconoscimento.

“La nostra associazione ha aderito al progetto Adotta una scuola per Expo2015 per condividere con i ragazzi l’esperienza unica di Expo e per individuare i punti di contatto con il loro percorso scolastico - afferma il Presidente di Ucc Pier Eugenio Baldini -L’apporto unico della manifattura meccanica al tema Feeding the planet, energy for life è grande e forte. Il mondo dell’istruzione chiede di diminuire lo iato che inevitabilmente si crea tra la realtà delle imprese e i ragazzi. Le aziende della caldareria favoriscono questa reciproca conoscenza. Adotta una scuola per noi è solo il primo passo di un grande progetto per le scuole e, quindi, per il Sistema Paese. L’alternanza scuola-lavoro è uno strumento efficace per formare tecnici specializzati che si possano inserire subito nel ciclo produttivo con le professionalità già maturate all’interno delle aziende”.

“L’Istituto Mozzali è diventato nel corso degli anni un punto di riferimento per molte aziende del territorio con le quali si sono consolidati proficui rapporti di collaborazione. - ha commentato Maria Chiara Pardi, Dirigente scolastico I.S.I.S.S. "Oreste Mozzali" - La scuola si sta impegnando per mettere a punto, insieme alle imprese, un sistema efficace di alternanza scuola lavoro, che valorizzi questa esperienza formativa anche in relazione alle differenze tra percorso tecnico e percorso professionale e ai diversi stili di apprendimento degli studenti. L’opportunità che ci è stata offerta dalla federazione è in sintonia perfetta con la nostra offerta formativa ed è stata molto apprezzata sia da studenti che dai docenti”.

Water design 2015

Water design 2015

Il 25 giugno scorso, in Design Library, è stata presentata la quinta edizione di
Water Design
: il cuore della manifestazione sarà il Castello Sforzesco, dove nel mese di ottobre è previsto un afflusso di oltre 100 mila persone.

Nei primi giorni di ottobre, nella meravigliosa cornice del Castello Sforzesco di Milano e nei migliori Showroom della città, andrà in scena la quinta edizione di Water Design, kermesse che celebra il design dedicato all’acqua.
La manifestazione ideata da Mosca Partners è stata trasferita da Bologna a Milano in occasione di Expo 2015 e del Festival dell’Acqua, l’evento biennale nato per promuovere e dibattere i grandi temi connessi alla disponibilità, alla distribuzione e al corretto utilizzo dell’acqua.
La concomitanza di Water Design con i due eventi garantirà uno straordinario afflusso di pubblico, che già oggi al Castello è quadruplicato rispetto ai mesi precedenti a Expo, e che allo stato attuale è stimato in oltre 100 mila visitatori nei giorni di ottobre, il mese statisticamente di maggior affluenza dell’Esposizione Universale.

Come da tradizione, Water Design porta nel cuore della città i progetti e le installazioni dei migliori designer e architetti internazionali e apre le porte degli showroom delle principali aziende del settore, con l’intento di promuovere e comunicare il design a un pubblico sempre più allargato di professionisti, operatori e appassionati.

“Un appuntamento che permette a tutti i cittadini di riscoprire nel segno dell’innovazione e della creatività il rapporto tra il design e il più prezioso degli elementi, l’acqua” cosi afferma l’assessore alle Politiche per il lavoro, Moda e Design Cristina Tajani che prosegue: ”Dieci giorni che, partendo dal Castello sino agli showroom coinvolti, illustrano linguaggi e pensieri creativi capaci di trasformarsi in prodotti e nuovi brand unendo ricerca, qualità, innovazione e tradizione. Un’occasione che conferma, ancora una volta, come sia viva negli operatori di tutto il mondo la voglia di scegliere Milano quale miglior vetrina per presentare le proprie creazioni e intuizioni”.

La Piazza d’Armi, corte principale del Castello Sforzesco, ospiterà l’importante Festival dell’Acqua, mentre il Cortile della Rocchetta e la Corte Ducale saranno lo scenario delle installazioni di  Water Design 2015 e ospiteranno, rispettivamente, i due temi d’indagine di questa edizione. Il primo, l’acqua come bene da proteggere dagli sprechi per un uso più consapevole e sostenibile e, il secondo, l’acqua come fonte di benessere per il corpo e la mente.
Due temi di grande attualità che invitano a riflettere sul tema dell’acqua come fonte di vita e di cui dobbiamo ridurre lo spreco, ma anche il valore del progetto come atto qualificante per dare qualità allo spazio costruito: un messaggio simbolico ricco di contenuti per stimolare il pubblico a riflettere sul valore di ciò che ci circonda sia dal punto di vista del mondo naturale sia di quello artificiale.